VORTICE POLARE DA RECORD, QUANDO UNO SBLOCCO?

Spread the love

Buongiorno a tutti voi e ben ritrovati.

Siamo qui oggi ad analizzare la situazione del vortice polare.

Un vortice polare da record con una forza e una massa gelida al suo interno da record assoluto.

Questo è il motivo dell’assenza totale dell’inverno alle medie e basse latitudini.

Proprio questo accorpamento del gelo all’interno del vortice determina temperature da record in Groenlandia e Alaska con punte anche sotto i -60°C!

Al suo interno in quota valori record fino a – 90°C tanto che nella bassa stratosfera sono i valori termici più bassi mai registrati negli ultimi anni.

A 10 hpa la velocità del vento raggiunge addirittura i 400 km/h e questo è un indice di quanto forte sia il vortice in questa stagione.

Solo l’america sarà interessata da ondate di gelo in quanto lo sbilanciamento verso occidente del VP stesso beneficia quelle aree.

La situazione di blocco non è solo in italia anzi, tutta Europa è nella stessa situazione compresa la scandinavia e parte della Russia Europea dove dominano anticicloni possenti e temperature medie ben oltre la norma per il periodo.

Tutti però ci chiediamo quando avremo uno sblocco di questa situazione grottesca mangia inverno.

Ebbene fino almeno al 20 nessuna novità a riguardo ma la diminuzione prevista della velocità dei venti zonali lascia ben sperare proprio verso l’ultima decade di gennaio.

Questo I modelli seppur stiamo andando molto lontano iniziano ad inquadrare possibili evoluzioni diverse proprio nel long.

Il modello gfs che ci permette di spingerci oltre, vede il possibile disturbo del VP da parte delle delle due wave.

Possibile bilobazione

Ancora molto molto lontano il tutto ma questo sarà il momento in cui tutto potrà cambiare, e chissà che l’inverno torni a ruggire anche da noi.

Seguiteci sempre mi raccomando.

Un saluto a tutti

Christian