Volevo nascere in Canada

Volevo nascere in Canada
Spread the love

Nel programmare la mia vita sulla Terra devo aver sbagliato coordinate.

Un Po’ come fa Martie( interpretato da Michael J. Fox in “Ritorno al Futuro”) che programma la Delorian (macchina con cui viaggia nel tempo) e si ritrova in un altro posto, in un altro anno in un’altra vita.

Se non lo avete visto vi consiglio vivamente la trilogia dei film, bellissimi.

Comunque dicevo, devo aver sbagliato qualcosa perché sono certa che volevo vivere in Canada.

Anche nella vicina Alaska sarebbe stato perfetto, pur che il freddo fosse l’attrazione principale insieme alla neve.

Invece nulla, mi sono ritrovata sul Lago Maggiore ,che va benissimo posto incantevole circondato dalla natura e dalle montagne.

E direi perfetto fino a quando gli inverni si affacciavano puntuali.

Ecco perché penso di aver sbagliato.

ATMOSFERE GIUSTE

Amo molto le atmosfere del Canada, gli enormi spazi tra il verde e le abitazioni, gli usi e i costumi legati alle tradizioni e il lungo inverno che vi abita.

Amo le fattorie e le foreste immense, i grandi laghi (più piccoli del mio) ghiacciati e la natura selvaggia.

Amo il freddo che vi abita , l’ho già detto?

Si

Per non parlare dell’Aurora Boreale e naturalmente siamo a un passo dal Polo Nord.

La mia vita ideale e perfetta, mi vedo già una fattoria animali, nel bosco a tagliar legna e poi a are torte di mele, ma nel frattempo coltivo i miei hobby leggere e scrivere.

Sognatrice?

Forse, ma si sa un lettore è prima di tutto uno scrittore che sogna .

E mai, dico mai abbandonare i sogni.

guardate questo link

https://viaggi.corriere.it/video/aurora-boreale-canada-timelapse/

NATURA LIBERA

Quello che mi ha sempre affasciato di questi luoghi, benché li ho visti solo in televisione o sui libri, ascoltati dalle descrizioni di chi ci è stato è che la natura è la padrona di casa.

Gli animali vivono in totale libertà invadendo anche quegli spazi che l’uomo a rubato per vivere.

E cosi mentre scorri lungo la strada costellata di alberi secolari, altissimi e fitti in mezzo ad una foresta, ad un tratto attraversa un Alce, oppure mamma Orsa con i suoi piccoli.

Intanto però abbassate leggermente il finestrino per assaporare a pieni polmoni l’aria fredda e il profumo che gli alberi emanano:querce betulle abeti aceri.

Dello sciroppo d’acero sui pancake alla mattina? ecco un altro motivo per cui sarei dovuta nascere li.

Cervi, Caribù volpi e lupi, orso Grizzly sono solo alcuni degli animali che compongono la fauna del Canada.

Vivono nei boschi e nelle foreste e sono animali protetti.

uno sguardo al clima

fonte wikipedia

Le temperature medie estive e invernali del Canada variano a seconda della porzione di territorio cui si fa riferimento. Gli inverni sono molto rigidi nella maggior parte delle regioni del Paese, particolarmente nell’entroterra dove le temperature medie durante tale periodo oscillano intorno ai −15 °C, con picchi sotto i −40 °C.

Nello Yukon le medie di gennaio arrivano a −34 °C con un record di −59 °C (2ª temperatura minima in Nord America dopo Prospect Creek in Alaska con i suoi −62,1 °.

Nell’entroterra il suolo è coperto dalla neve da 3 a 5 mesi l’anno per le regioni meridionali; il manto nevoso copre il suolo per 6 mesi nelle zone centrali e 7 o 8 mesi al nord. Nei punti più settentrionali la neve è perenne.

La costa occidentale del Canada gode di inverni meno rigidi dell’interno e piovosi, con temperature medie in gennaio anche superiori a 0 °C. Le precipitazioni nevose sono discontinue e non durano più di due settimane.

La costa orientale fino al 50º parallelo ha un clima continentale (circa −7 °C a gennaio e 22 °C a luglio), dal 50º al 58º parallelo ha un clima subartico, con inverni freddi (medie di gennaio da −10 °C a −21 °C) ed estati fresche (medie di luglio tra i 12 °C e i 20 °C). A nord del 58º parallelo il clima è artico a causa della corrente fredda del Labrador: nessun mese ha medie superiori a 10 °C, quelle di gennaio arrivano a −24 °C, vi sono gli orsi polari, vi crescono solo muschi e licheni, le medie sono sotto zero per otto mesi.

 

 

 

 

Lascia un commento