VICINI AL COLLASSO DELLA CORRENTE DEL GOLFO

VICINI AL COLLASSO DELLA CORRENTE DEL GOLFO
Spread the love

Buona serata a tutti.
Ne satanno parlando in molti vediamo quello che realmente sta accadendo.
La corrente del golfo si sta rallentando.

Molti scienziati credono che ormai siamo molto vicini al punto di non ritorno.
I risultati supportano il declino dell’AMOC.
Questo non è solo una fluttuazione o una risposta lineare all’aumento delle temperature, ma probabilmente significa l’avvicinarsi di una soglia critica oltre la quale il sistema di circolazione potrebbe collassare».

Questo lo spiega il primo autore Niklas Boers, ricercatore presso l’Istituto di Potsdam per la ricerca sull’impatto del clima in Germania.


La corrente del golfo è uno dei principali sistemi di circolazione del nostro pianeta.

Esso infatti trasporta enormi masse di acqua calda dai tropici verso i freddi mari del nord attraverso la superficie dell’Oceano Atlantico.

Allo stesso modo, trasporta acqua fredda da nord verso i tropici nelle profondità oceaniche.


Questa regola come possiamo ben  capire il clima mondiale.
Il clima mediterraneo temperato senza grossi sbalzi di temperatura, con il rallentamento della corrente del golfo potrebbe essere compromesso a tal punto che l’Europa in genere potrebbe andare incontro ad un clima estremo nei prossimi anni/ decenni.
Un clima che potrebbe farci dimenticare cosa vuol dire la parola ‘ temperato’ anzi.

Nei prossimi anni si potrà andare incontro ad un periodo molto freddo e dinamico.
Clima che potrebbe essere caratterizzato da uno stravolgimento totale, con inverni che potrebbero divenire glaciali su buona parte d’Europa con eventi anche calamitosi sempre più presenti e ondate di calore in estate senza precedenti.
Parliamo di un estremizzazione del clima non solo a livello europeo, ma mondiale.
Con l’africa che potrebbe divenire terra di piogge e le zone che solitamente beneficiano di un clima piovoso, andare in contro a periodi di forte siccità.
La corrente del golfo è alterata da molti fattori, tra cui scioglimento dei ghiacci che abbassano la salinità dell’acqua dei mari.
Sappiamo bene che gli studi dicono che sono ormai 1600 anni che sta rallentando, ma nell’ultimo secolo ha accelerato notevolmente la sua corsa verso una fase di stallo.
Se questo davvero si sta verificando, prepararsi a prossimi anni addirittura decenni con qualcosa che nn abbiamo mai visto prima.
Un clima forse estremo ci aspetta e i primi, segnali forse li abbiamo già sotto gli occhi.
Seguite tutti i nostri aggiornamenti.
Un saluto a tutti e buona serata.
Christian