Tromba marina, nel Mar NERO 19 LUGLIO

Tromba marina, nel Mar NERO 19 LUGLIO
METEOORSOBIANCO

19 LUGLIO 2018

SPETTACOLARE

nella regione di Krasnodar, alcuni pescatori a bordo di un’imbarcazione hanno documentatouna tromba marina gigantesca.

 

Fondata nel 1793 dai Cosacchi del Kuban’ con il nome di Ekaterinodar (in russo, dono di Caterina), la città fu ribattezzata nel dicembre 1920 con l’attuale nome: dato che, in russo, fino ai primi del secolo, la parola krasnij poteva intendersi con i due diversi significati di rosso e di bello, splendido, l’attuale nome può significare sia dono splendido che dono rosso, dono dei rossi; questa sottile differenza diventa molto pregnante se si considera il periodo storico che si stava vivendo.

 

La città sorge nella pianura ciscaucasica, sul fiume Kuban’, non lontano dalle coste del Mar Nero e dalle propaggini settentrionali del Grande Caucaso.

 

Secondo la classificazione climatica di Köppen, Krasnodar ha un clima subtropicale umido. Gli inverni sono freddi e umidi, con copertura nevosa variabile. Il mese normalmente più freddo è gennaio, con una temperatura media di circa 1 °C. Le estati sono particolarmente calde, luglio è di norma il mese più caldo, con temperatura media di 24,1 °C. La città riceve 735 mm di pioggia medi annui, con distribuzione pluviometrica durante l’anno piuttosto omogenea, e picco minimo relativo nella seconda parte dell’estate. Sono infrequenti fenomeni di maltempo estremo. Le temperature variano tra i -32,9 °C registrati l’11 gennaio 1940 e i 40,7 °C registrati il 30 luglio 2000.