SULLE ALI DEL VENTO

SULLE ALI DEL VENTO
METEOORSOBIANCO

Nel vento…

inizierei cosi un racconto se dovessi scriverlo.

Il vento in se’ è per tutti un elemento di disturbo, e a parte che quando soffia asciuga il bucato in poco tempo le persone perlopiù non lo amano.

IO invece che adoro questa magia della natura fatico a comprendere come si possa non amare un elemento invisibile che non puoi toccare ma che tocca l’anima, qualcosa che non puoi vedere ma è ovunque, un amico silenzioso quando serve e impetuoso quando occorre.

Il vento è questo, per me.

E oggi ha una forza bellissima, sta tenendo il cielo pulito allo stesso tempo porta le perturbazioni in montagna, dove serve per la troppa siccità.

Il vento una forza immensa e fondamentale, dietro di lui c’è tutto un mondo che gira.

Ha responsabilità non indifferenti in quanto determina le condizioni meteo di ogni continente che si affacci sulla terra.

E poi ha il potere di pulire i pensieri.

Avete mai camminato nelle giornate ventose, quelle dove si fa persino fatica a respirare e allora devi girarti controvento.

I capelli diventano come uno scialle leggero che copre il viso, la mano delicata ne sposta le ciocche e il vento intanto ti spinge in avanti.

Guardi oltre, se sei fortunato hai davanti a te il Lago e le montagne allora i pensieri davvero si espandono.

Ma anche in città.

Oppure al mare dove le onde fanno a gara con lui per essere spinte a riva. Il vento ovunque regala magia forza e tanto spazio per riordinare i cassetti dell’anima.

Per me è cosi, da sempre.

Per questo “nel vento” mando tutti i miei pensieri, i sogni, le delusioni e le aspettative.

So che lui, come un amico fedele le porterà con se, alcuni li metterà in posti sicuri dove nessuno può trovarli, altri li terrà con se fino a quando sarà il momento giusto di ricordarli.

Poi so per certo che nei lunghi viaggio che percorre ogni tanto mi rimanda un pezzo di quello che avevo rimosso, o mi ricorda i sogni che ancora non ho realizzato, allora anche se è impegnato altrove trova il modo di tornare da me e di risvegliare quelle promesse.

Un amico fedele, che viaggia instancabile percorrendo le strade, i fiumi, le montagne e i mari.

Ma trova sempre il modo di tornare qui per ricordarmi quanto lui e la mia anima siano simili.