STRATWARMING PER I PRIMI DI GENNAIO, POSSIBILI EFFETTI

STRATWARMING PER I PRIMI DI GENNAIO, POSSIBILI EFFETTI
Spread the love

Buongiorno a tutti.

Rimane molto caotica la Situazione nel medio lungo termine con un cambio che avverrà deciso, accompagnato dal freddo, questo abbastanza probabile.

I modelli però nel long faticano davvero, lasciando sconcerto e confusione nell’appossionato meteo.

Molta carne al  fuoco la troviamo nei primi giorni del prossimo anno, con il freddo che tornerà quasi certamente per il periodo dell’Epifania.

Su questo i modelli concordano con il freddo scendere di latitudine grazie anche alla spinta alto pressoria aleutinica. Che andrà a destabilizzare un vortice polare piuttosto forte in questa fase.

(effetti ancora da vedere).

Quello che avverrà subito dopo nella Nostra stratosfera avrà invece  molto da dire sul proseguimento, dell’inverno.

Un vero stratwarming finalmente pronto a mettere a dura, prova un vortice polare forte.

Ma cos’è uno stratwarming? (riscaldamento repentino della Stratosfera).

Il tutto succede quando si verifica un repentino riscaldamento dell’aria in alcune zone della stratosfera (anche 30-40°C in pochi giorni.

I motivi ancora non del tutto comprensibili), il Vortice Polare troposferico, cioè il settore del vortice polare inferiore, viene costretto a deformarsi (dislocazione del vortice polare),o addirittura a suddividersi in 2-3 minimi distinti (si parla di SPLIT del vortice polare), lobi che poi viaggiano in parte verso le medie latitudini, portando ondate di freddo inusuali su zone normalmente temperate.

Ad oggi difficile da dire se, i beneficiari saranno maggiormente gli States o l’Europa.

Ecco però quello che gennaio potrebbe avere in serbo per noi, tante davvero le novità che potrebbero arrivare con gennaio. 

Seguite gli aggiornamenti…

Christian