SETTIMANA IN ARRIVO PIOVOSA POI FREDDA IPOTESI NEVE CHE PRENDE PIEDE

Spread the love

Buona serata a tutti.

Aggiornamenti sempre più vicini alla linea di tendenza fatta oltre una settimana.

Segno che a volte le tendenze non sono così errate anzi, qualcuno che legge avrà anche il mal di  pancia  per aver denigrato a suo tempo.

Andiamo però con ordine e vediamo cosa sta succedendo e cosa accadrà.

L’alta pressione da oggi abbraccia l’Europa e l’Italia, mettendo fine al pesante maltempo che da oltre un mese ha colpito duramente il centro sud Italia.

Una pausa per alcuni molto gradita, meno per altri come il nord che invece soffre una piovosità più bassa in questo inizio autunno.

Tornate le nebbie anche fitte al  nord come mostra il satellite.

 

 

L’alta pressione però avrà i giorni contati, già da domenica infatti un impulso freddo nord europeo andrà a colpire la depressione franco iberica  aliementandola.

Per l’Italia in questo frangente ci sarà solo un esposizione  a correnti più umide dovute al rinvigorimento della depressione tra Spagna e Francia, e questo basterà a portare le prime piogge sulle regioni occidentali italiane.

 

GIORNI SUCCESSIVI

Nella seconda parte della settimana dovrebbe invece delinearsi una situazione più dinamica e di stampo invernale. 

Gli impulsi freddi in discesa dal Nord Europa potrebbero affondare con maggior decisione verso latitudini meridionali.

Molte emissioni vedono una traiettoria molto propizia per l’Italia irrompendo forse anche sul Mediterraneo centrale.

Queste  trasportando aria fredda di matrice artica.

Se questa tendenza fosse confermata anche su parte d’Italia si aprirebbe una fase molto dinamica, caratterizzata da tempo instabile, freddo e con occasioni per nevicate a quote sempre più basse fino ad arrivare a quote bassissime sul nord Italia, e a quote collinari in appennino.

Alcune emissioni si spingono davvero oltre facendo comparire addirittura, la neve fino in pianura ( improbabile ma non impossibile).

Ora godiamoci la Settimana in arrivo che finalmente vedrà il ritorno del maltempo anche per quelle regioni che fin’ora hanno sofferto maggiore siccità.

A presto…

Christian

Lascia un commento