SEI UN FREDDOFILO DOC? PARTE DUE

SEI UN FREDDOFILO DOC?  PARTE DUE
METEOORSOBIANCO

Quali sono i comportamenti che contraddistinguono un freddofilo?

Ci vorrebbe una lunga notte, magari fredda con una tempesta in atto o l’annuncio del Burian, per spiegarlo.E già questo è un segnale.

Ma ci sono dei gesti, delle modalità degli stati d’animo che distinguono platealmente un vero freddofilo da chi  vive l’oinverno come una semplice stagione e non una ragione di vita.

Ne scopriamo alcuni, almeno i miei.

  • amo indiscutibilmente il silenzio, tutto quello che è pace dei sensi come camminare in un bosco  dopo la pioggia o durante una nevicata, da sola.
  • amo leggere i racconti di chi il freddo la neve e la montagna li ha vissuti davvero, scalatori, aplinisti, semplici appassionati tutti coloro che  si sono posti un obiettivo di vetta e anche se non lo hanno raggiunto ci hanno almeno provato
  • respiro solo quando aprendo le finestre  vedo nuvole minacciose cariche di promesse , che siano di neve o temporali
  • amo la nebbia, avvolgente e solitaria, bassa o complicata l’importante che dia la posto un alone di mistero
  • durante l’inverno, quando nevica fitto a discapito di chi si richiude in casa io esco e cammino sotto la neve, che sia notte o giorno e ascolto, la musica che che scrivono i fiocchi quando scendono, e il silenzio ovattato che ne segue.
  • il lamione, la prima cosa che guardo dopo aver visto le previsioni.Resto incollata alla finestra fino a che non vedo comparire il primo fiocco di neve.
  • ricerco in modo spasmodico e quasi ossessivo immagini, video e gif che riprendano la neve, il freddo, il vento.
  • mi apro un sito che parla di freddo, ci collego la pagina piu freddofila del mondo che parla di neve anche e sopratutto d’estate.
  • conto i giorni che da Natale mi separano al Natale successivo e vivo il periodo dal 31 Ottobre al 6 Gennaio come il più bello in assoluto, anche se ultimamente l’inverno è latitante.
  • ricordo il 1985 come fosse la venuta del Messia sulla terra, la’nno in cui per tre giorno si è fermato tutto con una nevicata che resterà nella storia.
  • Vivo sempre alla ricerca del freddo, in un libro, in una gita in montagna, dentro un ricordo faccio della neve e del vento gelido una delle mie caratteristiche tanto da essermi tatuata la neve sul braccio, ma sopratutto nel cuore.
  • non ha caso sono stata battezzata il 13 dicembre del 1973 sotto una fitta nevicata
  • non a caso tutte le cose più importanti della mia vita sono legate alla neve.

Ne avrei da dire, ancora e ancora ma vorrei sapere da voi cosa vi contraddistingue, e cosa fa di voi un vero freddofilo.