domenica, Aprile 21, 2024
HomeArticoli Di GiornataRecord di temperatura dell'acqua nel sud della Florida: un pericolo per gli...

Record di temperatura dell’acqua nel sud della Florida: un pericolo per gli ecosistemi marini

Le acque del sud della Florida hanno superato i 37,8°C per diverse ore lunedì, stabilendo potenzialmente un nuovo record mondiale. Le misurazioni sono state effettuate su una singola boa nella baia di Manatee, a circa 60 km a sud-ovest di Miami, a una profondità di 1,5 metri.

Alle 18:00 (00:00 GMT di martedì) è stata registrata una temperatura massima di 38,38°C. Jeff Masters, meteorologo ed ex scienziato governativo, ha pubblicato su Twitter che, sebbene non esista un record ufficiale mondiale di temperatura della superficie del mare, uno studio scientifico del 2020 indicava che la temperatura più alta registrata fino a quel momento fosse stata nella baia del Kuwait: 37,6°C.

Tuttavia, secondo Masters, dato che il nuovo record è stato raggiunto vicino alla terraferma, “l’inquinamento della misurazione dovuto agli effetti terrestri e alla materia organica nell’acqua potrebbe… invalidare il record”. “A meno che non ci siano prove fotografiche che dimostrino l’assenza di residui, sarebbe difficile (verificare) la validità del record di 101 gradi Fahrenheit (38,33°C)”, ha aggiunto sui social media.

Le condizioni simili a una sauna possono essere piacevoli per alcuni esseri umani, ma il caldo estremo sostenuto è devastante per gli ecosistemi delle barriere coralline e per le specie che dipendono da esse. Questo avviene giorni dopo che la Coral Restoration Foundation (CRF), un’organizzazione no-profit, ha dichiarato che una delle barriere coralline del sud della Florida che aveva ripristinato è stata devastata dal caldo.

Secondo l’Amministrazione Nazionale Oceanica e Atmosferica degli Stati Uniti, circa il 25% di tutte le specie marine si trovano sulle barriere coralline o nelle loro vicinanze. Dall’altra parte dell’Atlantico, il Mar Mediterraneo ha raggiunto lunedì la sua temperatura più alta mai registrata durante un’ondata di calore eccezionale: 28,71°C, secondo quanto riferito martedì agli investigatori spagnoli dall’AFP.

Secondo il climatologo della NASA Gavin Schmidt, luglio 2023 sta per diventare il mese più caldo mai registrato in termini assoluti, nonché il più caldo potenzialmente degli ultimi migliaia di anni.

Titolo:

RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments