QUASI INVERNO SULL’ITALIA MA AL NORD LE, PRECIPITAZIONI LATITANO

Spread the love

Buongiorno a tutti.

Stiamo vivendo una fase di maltempo addirittura fredda dove  forse erano anni che non succedeva.

 

Ci eravamo abituati a mesi di ottobre caldi, anonimi  quasi con parvenze estive.

Le classiche OTTOBRATE che per ora sembrano scongiurate.

L’afflusso di  aria fredda continuerà nei prossimi giorni mantenendo ben sotto media le temperature su tutta Italia.

 

Fino a 3 gradi di minima oggi registrati in pianura, su Piemonte e parte  della Lombardia.

La neve cade in appennino già sotto i 1500 m, e mercoledì un impulso ancora più freddo farà addirittura, battere i denti a qualcuno.

Grande assente con questa configurazione barica è la pioggia sulle regioni settentrionali.

Una pioggia che, mai come ora servirebbe sulle regioni settentrionali che sono state saltate dalle ultime perturbazioni che hanno preferito il centro sud Italia.

Eccetto le alluvioni sulla Liguria quello che manca al nord sono anche le prime nevicate sulle Alpi che solitamente arrivano in questo periodo.

Quello che i modelli ci suggeriscono anche oggi è poco incoraggiante.

Di grandi perturbazioni non se ne vedono, questo per via di una invadenza dell’alta pressione che anche quando tenderà a riassorbirsi sulla  Gran Bretagna,rimarrà ad occupare l’Europa centro occidentale deviando le grandi perturbazioni alle alte latitudini. 

Solo intorno al 20 l’isolamento di una possibile goccia fredda sulla Spagna potrebbe inviare correnti più umide, con qualche timida pioggia anche al nord.

Qualche spiraglio solo nella terza decade, ma manca troppo cerchiamo di andare per gradi.

A livello di temperature, autunno in Piena regola almeno per questo ci mettiamo la firma.

Seguite gli aggiornamenti dei prossimi giorni.

Un saluto a tutti e buona settimana.

Christian