domenica, Aprile 21, 2024
HomeMeteoPrevisioni weekend di Pasqua: penisola divisa tra caldo improvviso e acquazzoni. Ecco...

Previsioni weekend di Pasqua: penisola divisa tra caldo improvviso e acquazzoni. Ecco dove!

Le previsioni weekend di Pasqua, indicano che l’Italia si troverà divisa tra due opposti climatici: da un lato, il tanto atteso primo alito caldo africano della stagione che farà sentire la sua presenza, dall’altro improvvisi acquazzoni minacceranno di rovinare la festività. Gli ultimi aggiornamenti meteorologici confermano questa sorta di dicotomia, rendendo il tempo per le feste tutto tranne che omogeneo. Si prevede quindi un weekend di Pasqua all’insegna della variabilità e dell’imprevedibilità del meteo, con la possibilità di dover fare i conti sia con il sole cocente che con le improvvise piogge. Bisognerà quindi munirsi di abbigliamento adeguato e rimanere pronti a qualsiasi cambiamento repentino delle condizioni atmosferiche.

Previsioni weekend di Pasqua

Il nostro Paese sarà collocato esattamente al centro di un’arena di battaglia tra due importanti figure atmosferiche. Da un lato, ci sarà l’avanzata dell’anticiclone africano sul bacino del Mediterraneo, noto per essere il protagonista dell’estate e che porterà il primo vero caldo stagionale, soprattutto al Centro-Sud, a partire dalla giornata di Sabato 30 Marzo. Le masse d’aria provenienti dal deserto del Sahara, di origine sub tropicale, contribuiranno a un deciso aumento delle temperature che raggiungeranno valori tipici del mese di Giugno (con punte fino a 30°C al Sud e sulle principali isole, e un caldo che si farà sentire anche lungo il versante centro-meridionale adriatico fino alla Romagna).

Dall’altro lato, un vasto ciclone atlantico tra le Isole Britanniche e la Francia guiderà una perturbazione temporalesca verso il cuore del Vecchio Continente, coinvolgendo anche le regioni settentrionali italiane. Già dalla mattina di Sabato, l’arrivo di queste correnti in quota darà origine ai primi acquazzoni sulle Alpi, con occasionali estensioni alle pianure adiacenti ad ovest e, più raramente, su quelle del Triveneto.

Giornata di Pasqua stabile

La nostra attenzione si concentra principalmente sulla giornata di Pasqua, domenica 31, quando è previsto un secondo impulso instabile molto più intenso. Le condizioni meteorologiche potrebbero portare anche a grandinate, a causa del contrasto tra diverse masse d’aria e dell’energia potenziale sprigionata dal primo caldo stagionale. Secondo gli ultimi aggiornamenti, le zone più a rischio sono l’arco alpino e le pianure di Piemonte, Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna. È possibile che si verifichino temporali anche in Liguria e, in misura minore, in Toscana. In altre regioni, l’anticiclone africano garantirà stabilità atmosferica, con tanto sole e temperature ben al di sopra delle medie stagionali. Nei territori del Sud e sulle due Isole Maggiori sembrerà quasi essere già estate, con la possibilità per i più coraggiosi di fare i primi tuffi in mare.

RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments