NUOVO VORTICE MINACCIA L’ITALIA, NUOVO FORTE MALTEMPO NEL WEEKEND

NUOVO VORTICE MINACCIA L’ITALIA, NUOVO FORTE MALTEMPO NEL WEEKEND
Spread the love

Buongiorno a tutti.

Mentre la Sicilia è in ginocchio, con allagamenti e alluvioni, che ormai si ripetono da settimane, tutto sembrava andare incontro ad una tregua.

Detto fatto una nuova minaccia è in arrivo dal nord Europa.

Un nuovo vortice depressione a carattere freddo questa volta giungerà dal Nord Europa.

Si tratterà di un nuovo vortice depressionario che taglierà l’area di alta pressione distesa sull’Europa centrale, raggiungendo nel corso di domenica prima l’arco alpino poi la il golfo del leone  provocando un peggioramento domenica al Nord.

Dopo un avvio di weekend ancora spesso instabile al Centro-Sud,con piogge maggiormente concentrate su Sardegna Sicilia e versanti tirrenici, il nord è in attesa di un peggioramento che a dire il vero era ben sperato.

SABATO il vortice freddo viene risucchiato dal vortice mediterraneo riuscendo a penetrare il vasto campo di alta pressione.

Proprio sul finire della giornata inizia il peggioramento sul nord Italia che da nord est, tenderà ad interessare nel corso delle ore notturne su domenica, anche il nord ovest.

Piogge che risulteranno spesso abbondanti con possibili nubifragi specie sul Piemonte occidentale.

TANTA neve in arrivo sulle Alpi, questa volta saranno preferiti i versanti Piemontesi a Valdostani, con accumuli anche abbondanti oltre i 1600 1800m di quota.

Accumuli che potrebbero superare il mezzo metro sul Piemonte occidentale.

Piogge in arrivo anche sulla Liguria Emilia e alta Toscana più forti nella giornata di domenica con strascichi fino al lunedì.

Intorno a metà /fine settimana prossima, un impulso freddo artico potrebbe lambire le nostre Alpi per poi scivolare verso i Balcani.

Questo potrebbe portare maltempo sulle aree alpine con la neve che potrebbe tornare a cadere fino a bassa quota.

Possibili nevicate fin sotto i 1000 m se non più in basso 700c.a.

 

 

 

A seguire  possibile nuovo colpo di scena.

Il modello europeo dopo il 20 vede un alta pressione che potrebbe migrare verso alte latitudini.

Ipotesi già vista nei giorni scorsi dal modello americano.

Facile pensare che con una configurazione simile masse d’aria fredde di origine artica vengano richiamate verso l’Europa centrale fino alle Alpi, da valutare interessamento anche dell’Italia.

Se avvenisse tale configurazione non si escludono sorprese.

Questo  però lo scopriremo solo strada facendo.

Seguire tutti gli aggiornamenti mi raccomando.

Un saluto a tutti e buona giornata.

Christian