NUOVI IMPULSI ARTICI, NORD ANCORA ESCLUSO QUANDO UNA SVOLTA?

Buona serata a tutti.
Settimana ancora dinamica quella che ci aspetta con un nuovo impulso artico nel week end, uno nuovo ancora più intenso nei giorni successivi a quelli della merla.

L’anticiclone infatti pur rimanendo ben saldo sull’Europa occidentale subirà vari colpi.
Una vera lotta insomma che lo metterà nuovamente, in difficoltà a partire dal fine settimana.
WEEKEND
IMPULSO ARTICO che nuovamente tenterà di colpire l’Italia nel corso del week end ma verrà nuovamente spinto verso i Balcani pur non senza effetti.
Le regioni centro meridionali infatti specie quelle adriatiche, saranno soggette a nuovo maltempo in arrivo di stampo invernale con la neve che torna a quote collinari.
Nulla di fatto per il nord Italia che eccetto nevicate sulle Alpi orientali di confine, rimarrà nuovamente a secco.
NUOVA SETTIMANA
I GIORNI DELLA MERLA trascorreranno anticiclonici fatta eccezione per residua instabilità al sud italia.
Saranno comunque giornate abbastanza fredde con gelate diffuse, quindi possiamo dire che in parte verrà rispettata la tradizione.
A seguire proprio tra fine mese e i primi di febbraio nuovo impulso artico molto intenso questa volta sembra maggiormente colpire l’Italia.

L’anticiclone atlantico sembrerebbe di nuovo intenzionato a migrare verso il Regno Unito, innescando lungo il suo bordo destro una discesa di correnti fredde di origine artica che prenderebbero di mira le Alpi, specie i versanti settentrionali.
Successivamente sarà la volta delle regioni centro-meridionali, con una nuova fase di instabilità, temperature in calo, venti in rinforzo e nevicate ancora una volta in abbassamento di quota ad inizio settimana. Meno o per nulla coinvolto il Nord Italia, sotto vento alla catena alpina, in condizioni di tempo più soleggiato, a parte la possibilità di una certa variabilità nella fase iniziale su Emilia e Triveneto.

Venti violenti sulle Alpi e al nord ovest che aumenteranno la siccità ulteriormente.
SVOLTA PER IL NORD ITALIA QUANDO?
IL MODELLO AMERICANO l’unico a spingersi oltre con le date vede la, possibilità della Fine del dominio di alta pressione verso la fine della, prima, decade di febbraio.


Se ciò avvenisse tornerebbe il maltempo al nord e regioni tirreniche anche intenso secondo le mappe attuali.
TANTA carne al fuoco insomma e molta dinamicità che ci terranno col fiato sospeso.
Un saluto a tutti e buona serata
Christian