Nulla è scontato soprattutto la Natura

Nulla è scontato soprattutto la Natura
Spread the love

Buongiorno.

Questa mattina ho letto un commento a dir poco incommentabile.

Di fronte alla meravigliosa nevicata avvenuta a Buffalo, che oltre all’invidia, ci causa anche stupore da quanta ne ha fatta( pare siamo a 2 metri) il commento di una signora che dice ” E’ scontato si ..l’acqua torna, si sa.”

Ora parto dal presupposto che io non ho basi scientifiche, non studio la meteo non sono un intellettuale dell’acqua, ma so una cosa.

DI SCONTATO NON VI E’ NULLA NEMMENO LA VITA STESSA.

Questo pianeta è un dono, tutto quello che abbiamo a disposizione è un dono, è stato un dono all’origine per permetterci di vivere in un paradiso.

E sì, perché lo andiamo ricercare nei piani alti , tre meri sopra il cielo.

Ma questo è un paradiso, la Terra con la sua meravigliosa natura, le stagioni, tutto ci è stato fornito affinché , come esseri umani  potessimo vivere degnamente.

Di scontato non vi è nulla, nemmeno la vita stessa.

Ciò che è stato donato può essere tolto laddove non si dimostri rispetto e riconoscenza.

Perciò non è vero che l’acqua torna, è vero che la Natura non permetterà all’uomo di distruggere ciò che ha creato con tanta fatica e amore, perché vi ricordo che ci sono voluti milioni di anni e non 7 giorni.

L’acqua non è un opzione

L’acqua non è scontata, la neve non lo è non lo sono le stagioni, cosi come non lo sono i rapporti umani: tutto va rispettato e coltivato nell’interesse comune.

Perciò credo che Buffalo sia stato graziato da una meravigliosa nevicata ,che sicuramente avrà creato dei disagi ma, diciamola tutta io mi ci sarei tuffata in quel disagio.

Buffalo new york 18 novembre fonte twitter

Non ha fatto vittime ne incidenti e questo non è per nulla scontato, purtroppo a volte eventi così importanti lo fanno.

Seppur non intenzionalmente.

L’acqua, oltretutto è un bene talmente prezioso che darla per scontata è da folli.

Ne sappiamo qualcosa noi, come tutta l’Italia che questa estate abbiamo passato letteralmente l’inferno, senza precipitazioni ne la possibilità di rinfrescarci nemmeno ai laghi, dove l’acqua era a temperatura terme.

Non è scontata.

Non sottovalutiamo le cose

Cosi come nulla lo è: amicizie, sentimenti, lavoro.

Ogni cosa va curata, amata custodita e rispettata, ma mai data per scontata.

Credo sempre che la mancanza d’inverno qui sia una sorta di “punizione” per come non stiamo trattando bene noi, il pianeta e chi ci ha dato modo di viverlo.

Perciò quando leggo commenti del genere, penso che in primis non si sappia godere della felicità altrui, e poi si manchi di totale contatto con la realtà.

A Buffalo sono caduti in 24 ore 2 metri di neve, sui social sono impazziti tutti di gioia, tra video e immagini e io per due giorni sono stata felice con loro.

Come si fa di fronte a questo a non essere felici’

Non so proprio come si possa non esserlo, ma soprattutto essere cosi cinici da dare per scontato qualcosa che nemmeno ci appartiene.

Di sicuro a Buffalo è stato un evento eccezionale, anche se loro sono abbastanza di casa con questi eventi.

Ma comunque di grande effetto e impatto.

Due metri di neve sulle nostre montagne sarebbero manna, per tutto.

E se ancora non arriva, e non è scontato lo faccia mi farei due domande, ma ne basta una.

Manca l’acqua sulle montagne

Alla signora non rispondo, ma se legge spero davvero rifletta su ciò che ha detto.

Forse lei ha riserve di acqua che non conosciamo e può permettersi di dire che è scontata.

Bè io non credo nemmeno agli sconti del supermercato, perciò prima di dire qualcosa che non ha fondamenta.

L’acqua non è scontata, altrimenti non saremmo cosi in deficit.

le montagne che sono la riserva più grande di acqua sono in sofferenza da mesi, e una spolverata di neve avvenuta nei giorni scorsi non ha risanato i danni.

Se ne parla si, ma ancora secondo me non abbiamo capito la pericolosità della cosa.

Guardando Buffalo al di la della bellezza dell’evento, mi chiedo, quanta neve in una città che a giorni andrà sciolta e perduta.

Mentre le montagne soffrono.

Non ci vedo nulla di scontato, anzi comincio a sentirne il pericoloso risvolto.

Siamo a fine Novembre e c’è il sole, gioisco di 2 gradi che tra poco diverranno 17/18 e intorno al mio lago le montagne sono come il deserto.

Non vi è nulla di scontato, lo ripeto all’infinito.

Iniziamo a farci le domande giuste anziché dire le cose sbagliate.

 

Lascia un commento