NON E’ FACILE GUARDARE IL CIELO STANOTTE. per le luci che hai acceso a incendiare l’inverno

NON E’ FACILE GUARDARE IL CIELO STANOTTE. per le luci che hai acceso a incendiare l’inverno
METEOORSOBIANCO

Per poterla comprendere devi averla dentro.

Come un amore di cui non puoi privarti, lo senti , lo percepisci lo chiami, non puoi averlo ma sai che arriverà quando ne avrai bisogno.

La neve questo miracolo bianco che incanta tutti.

Oggi 24 ore di vita e respiro.

Alpi e zone di pianura che si sono svegliate vestite di bianco.

Una magia? No.

Lo dico sempre lei arriva quando deve.

Questa volta ha chiamato anche la pioggia, cosi’ mentre lei era impegnata a rendere le Alpi bianche in un giorno come fosse tutto l’inverno, la pioggia abbeverava i fiumi e i laghi in secca.

Cosa dire , Aprile ogni goccia un barile. E lo avevo detto che sarebbe stato come il diluvio in meno di 24 ore il Lago Maggiore ha ripreso 27 cm, 172 mm di pioggia caduta.

Aveva sete. Tanta.i da ieri la neve a ripreso lo scettro che le spetta di diritto, ha messo da parte la Primavera e si è fatta valere.

L’inverno a schierato il Dio del vento, il freddo, le temperature si sono abbassate. e sfoggiato artiglieria pesante.

Oltre il metro e mezzo in molte località: Macugnaga, Alpe Devero, Formazza.

E gioia. Quanta.

Impagabile e difficile descrivere solo chi ne ha dentro un pezzo puo’ capire la gioia nel guardare in alto i fioccchi che si rincorrono, il silenzio impagabile che avvolge l’attimo, il cielo perfetto…L’attimo fuggente, solo chi la ama davvero lo terrà con se per sempre.

Certe giornate ridanno speranza, riaccendono passioni, spogliano sogni.

Zona del Verbano Cusio Ossola letteralmente abbracciata da neve e pioggia.

Domodossal 15 anni che non vedeva una nevicata cosi.

http://www.ossola24.it/index.php/19393-erano-15-anni-che-a-domo-non-nevicava-ad-aprile-il-record-nel-1910-con-70-cm-ecco-tutti-i-dati-dal-1872?utm_source=dlvr.it&utm_medium=facebook&fbclid=IwAR2zXl863U27RBF3ZHpj2HwGX3XtIuQ5LIv5l7CT8jqJyBDImXBzhUX0lPI

Da Cervinia a Macugnaga ,passando per il Devero…questa la cronaca di una neve aspettata, annunciata e sperata.

E comunque aveva ancora qualcosa da dire

Ba