Crea sito

MODELLO EUROPEO CHE VUOLE FAR SOGNARE

Buona serata a tutti.

Dopo i doveri di cronaca per l’alluvione che ha colpito duramente la Sardegna proviamo a dare uno sguardo alle carte per la prossima settimana.

Abbiamo visto già dal mattino, come lo spostamento di una perturbazione atlantica appena verso ovest possa cambiare radicalmente le carte in gioco.

Occorre quindi andare molto cauti soprattutto dopo le numerose batoste che spesso riceviamo all’ultimo minuto.

Pare doveroso però provare ad analizzare quello che avverrà la prossima settimana.

Da mercoledì inizierà ad affluire aria fredda merito di una goccia retrograda direttamente dai Balcani.


Chi beneficerà di questo freddo saranno le regioni settentrionali e quelle adriatiche.

Già da mercoledì e giovedì possibile un po’ di neve a bassa quota su Toscana interna Veneto Friuli e parte dell’Emilia.

Meglio al nord ovest che rimane in attesa eccetto la possibilità di vedere qualche fiocco per effetto stau a ridosso delle Alpi.

Sappiamo bene come i modelli vanno in crisi quando il freddo arriva per una retrogressione e non direttamente.

Quello che però vogliamo analizzare è quello che arriverà nel fine settimana.

Ebbene dopo un inciampo nella mattinata ecmwf, torna sui suoi passi in serata seguito da quasi tutti i modelli.

La possibilità di una profonda, saccatura atlantica che scorrerà su un cuscinetto freddo padano è quello che stiamo aspettando.

Ecco reading nell’ultima emissione.

Sappiamo bene che manca davvero molto ma quello che conta anche se non arriverà la neve in pianura anche se è possibile, e che arriverà tanta tanta neve sulle Alpi in grande deficit fino ad ora…

Poi che sia neve o pioggia in pianura va bene uguale ma le possibilità per tutte e due ci sono…..

Eccome!

Seguiteci….

Buona serata Christian