sabato, Luglio 20, 2024
HomeMeteoMeteo Italia: in arrivo un'ondata artica? Ecco le regioni più a rischio...

Meteo Italia: in arrivo un’ondata artica? Ecco le regioni più a rischio di gelo e neve!

La neve ha fatto il suo ritorno in Italia, cadendo abbondantemente sulle nostre montagne nelle ultime 48 ore. Tuttavia, le previsioni meteo Italia, ci avvertono dell’imminente rischio di nuove precipitazioni nevose, questa volta potenzialmente anche in pianura.

Ciò che si appresta a succedere è il seguente: nelle prossime ore, l’aria sempre più fredda comincerà a riversarsi sul nostro Paese, causando un rapido calo delle temperature. Questa situazione favorirà l’accumulo di aria fredda nei bassi strati atmosferici, che rimarrà intrappolata nella catena di montagne della Pianura Padana, creando quello che nella terminologia meteorologica viene chiamato Cuscino Freddo.

Previsioni meteo Italia per martedì 9 e mercoledì 10

Il nostro interesse si concentra ora sulla serata di Martedì 9 Gennaio e sulla successiva notte, quando l’arrivo di un fronte instabile causerà delle precipitazioni nella regione Nordovest. Grazie alla presenza dell’aria fredda e alle temperature piuttosto basse, la neve potrà cadere fino alle pianure del Piemonte e a quote molto basse della Lombardia occidentale. Durante le precipitazioni più intense, città come Cuneo, Torino, Asti, Alessandria e Biella verranno imbiancate dalla neve. Inoltre, durante la notte, non è da escludere la possibilità che i fiocchi bianchi, magari mescolati alla pioggia, possano raggiungere anche città come Pavia, Varese e Milano.

Cosa aspettarsi giovedì 11 gennaio

Giovedì 11 gennaio un’area di bassa pressione proveniente dal Mare Mediterraneo occidentale si posizionerà sopra il Mar Tirreno. Ciò porterà un sistema nuvoloso associato (terza perturbazione del mese) che determinerà precipitazioni sparse sulle regioni meridionali e sulle Isole. Inizialmente si verificheranno anche piogge sulla zona del medio Adriatico e del Lazio. I fenomeni più abbondanti sono attesi nel nordest della Sardegna, nel Salento e, all’inizio della giornata, anche in Campania e Calabria. La neve cadrà fin verso gli 800-1000 metri sull’Appennino centrale, a quote più elevate sulle vette dell’Appennino meridionale.

Il tempo sarà migliore in Toscana e soprattutto al Nord, dove si prevedono ampie schiarite grazie anche alla presenza di aria fredda, che causerà gelate diffuse anche in pianura nelle prime ore del mattino. Le temperature massime aumenteranno leggermente, in particolare nelle aree soleggiate del Nord e nelle Isole. I venti soffieranno moderatamente o localmente in modo più intenso dalla Tramontana sul Ligure occidentale e da est-sudest sul Tirreno centrale, mentre a fine giornata i venti settentrionali si intensificheranno sull’Adriatico.

Meteo Italia per venerdì 12 gennaio

Venerdì 12, un’area di bassa pressione si sposterà verso il sud in direzione della Tunisia. Ci saranno ancora possibili precipitazioni locali in Calabria e nelle Isole, mentre nel resto del Sud e nell’area del medio Adriatico si alterneranno solo alcune nuvole a schiarite anche ampie. Sarà molto soleggiato nel resto del Centro-Nord. Successivamente, nel fine settimana, le condizioni meteo miglioreranno anche nell’estremo Sud.

RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments