martedì, Marzo 5, 2024
HomeMeteoMeteo Italia: brusco calo delle temperature, tornano pioggia e neve. Ecco cosa...

Meteo Italia: brusco calo delle temperature, tornano pioggia e neve. Ecco cosa aspettarsi nei prossimi giorni!

Il meteo Italia annuncia che nelle prossime giornate vedremo il ritorno delle piogge e della neve a quote basse, accompagnate da un calo significativo delle temperature a causa dell’imminente arrivo di un’ondata di freddo artico nel prossimo weekend. Gli esperti meteo hanno delineato questo quadro meteorologico per oggi, martedì 16 gennaio, e domani. Nel frattempo, tuttavia, il Centro-Sud dell’Italia continua a godere di giornate miti, con città come Roma che attualmente registrano temperature autunnali comprese tra i 10 e i 15 gradi. Addirittura, il meridione subirà fasi di caldo insolito prima dell’arrivo del gelo.

Meteo Italia: previsioni per oggi e domani

I meteorologi confermano che si avvicina un periodo molto variabile dal punto di vista meteorologico. L’arrivo di aria più mite e umida da ovest porterà piogge deboli al Centro-Sud. Successivamente, mercoledì 17, è prevista l’arrivo di una perturbazione intensa al Centro-Nord, seguita da un brusco abbassamento delle temperature venerdì, sabato e domenica dovuto ad un affondo artico. Ogni giorno avremo condizioni meteorologiche molto diverse e interessanti.

Nelle prossime ore, continuerà a soffiare il vento mite proveniente dal Mediterraneo su tutte le regioni centro-meridionali. Ad esempio, a Roma avremo temperature autunnali intorno ai 10°C di minima e 15°C di massima, nonostante siano previste deboli piogge sul Basso Tirreno e sporadiche sul versante adriatico. Al Nord, la situazione resterà stabile in attesa di un rapido deterioramento. Quest’ultimo arriverà nella notte successiva, e già al mattino di mercoledì 17 gennaio le regioni nord-occidentali e l’Alta Toscana si troveranno in una situazione perturbata.

In alcuni tratti, questa situazione risulterà bianca a causa della neve, soprattutto nelle zone del Basso Piemonte, Piacentino, Parmense ed Alta Lombardia, anche se la neve si concentrerà principalmente sulle Alpi centro-orientali sopra i 500 metri di quota. Le piogge più intense sono attese tra la Liguria di Levante e l’Alta Toscana, con possibili situazioni di piena dei fiumi, considerando anche il previsto scioglimento della neve sugli Appennini (dove ad un’altitudine di 1500 metri avremo massime di 5°C!).

Cosa aspettarsi giovedì e venerdì

Giovedì18 gennaio si prospetta una giornata di transizione, con ancora precipitazioni solo sulle regioni tirreniche. Le temperature raggiungeranno i picchi del caldo anomalo, con 24°C a Siracusa, 21°C a Bari, Crotone e Messina, e 20°C diffusi in Sardegna e fino a 18°C a Chieti sulle colline abruzzesi.

Tuttavia, a partire da venerdì tutto cambierà nuovamente: è prevista l’arrivo dell’onda di gelo più intensa dell’inverno, con un drastico calo delle temperature di 10-15 gradi quasi ovunque entro domenica. Nella città di Siracusa, in Sicilia, passeremo dai 24°C ai 12-13°C in soli 48 ore. A Bari, nella regione Puglia, le temperature crolleranno dai 21°C di giovedì ai 9°C di massima sabato 20 gennaio!

Nella giornata di venerdì è anche prevista la possibilità di neve fino a quote basse o in pianura tra l’Emilia Romagna e l’alto versante adriatico, a causa dell’arrivo di forti venti di Bora che raggiungeranno raffiche fino a 120 km/h nel weekend. Bisognerà prestare attenzione ad eventuali sorprese all’inizio della prossima settimana, quando, dopo il passaggio dell’aria fredda proveniente dall’Artico, qualsiasi lieve perturbazione potrebbe portare neve anche in pianura al Sud.

RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments