Crea sito

MARZO E LE SUE SORPRESE

Chi ama la stagione invernale e non aspetta altro, non si arrende.

Dicembre e gennaio ci hanno regalati brevi ma intensi momenti tra neve e freddo, ora ci avviamo verso Marzo.

In realtà è il mese che spesso ci riserva più soprese.

Lo racconta per noi Andrea Bellugi di Arezzo nel gruppo Telegram ci delizia sempre di immagini e video, anche delle nevicate che l’Abetone ha visto in questo inzio 2021.

Qui sotto ci parla di una nevicata inaspettata avvenuta l’anno scorso

MARZO 2020

Questo è il 25 Marzo 2020, l’inverno scorso. Inverno inutile, mite, assolutamente non nevoso e non piovoso. Fino a quella sera. Arezzo fu l’unica città e provincia Toscana ad essere colpita dalla neve, altrove regnava il bel tempo. Nelle immagini che registrai in A1, solo il tratto di Arezzo appariva come vedi. Usciti da lì, nel video dove vedi che riprende a nevicare(durò pochissimo e nemmeno attaccò),puoi notare che il paesaggio era completamente verde.Quello è il Valdarno, a cavallo tra Arezzo e Firenze. Fummo gli unici interessati.La nevicata durò tutta la notte. 25 Marzo. Si, Marzo potenzialmente potrebbe e riservare connotati invernali di tutto rispetto.

 

Conosciamo Andrea e come nasce la sua passione per il freddo a la neve.

Gli ho chiesto di raccontarci cosa lo appassiona e se ricorda altre nevicate a Marzo oltre a quella che ci ha descritto.

Mi chiamo Andrea Bellugi,  sono di Arezzo.  Qui da me è successo altri anni di avere nevicate a Marzo, purtroppo se mi chiedi in che anni sinceramente non ricordo..Addirittura ricordo anni e anni fa(più o meno una trentina), una bellissima nevicata, con accumulo decente, la prima settimana di Aprile.

Mio babbo era ricoverato in Ospedale, e suo fratello, mio zio, dovette partire di corsa perchè stando in Casentino, una vallata di Arezzo, rischiava di non farcela a rientrare.Io sono malato di neve, appena posso vado a cercarla, se vedo che in Città dove io abito, piove con 3 gradi, salto in macchina e so già dove andare per trovare la nevicata, senza fare ore di viaggio, ma in poco tempo.

Sono sempre andato in montagna, in settimana bianca o semplicemente per stare sulla neve..È il mio habitat preferito, se vedo che nevica o le previsioni dicono che può nevicare, non chiudo occhio tutta la notte e faccio la spola da una finestra all’altra per vedere i primi fiocchi.Spesso rimanendo deluso, ma va be, non abito in montagna e so che da me comunque non è all’ordine vedere la neve.Passione e malattia.

Ringrazio Andrea per il suo racconto e contributo.

Tendo a lasciare i testi di chi parla il più originali possibili .

Che dire i malati di neve ci piacciono, dovrebbe essere un virus tanto per restare in tema di sicuro saremmo tutti in zona bianca.

Lascia un commento