MALTEMPO INTENSO AL CENTRO SUD, POI ADDIRITTURA FREDDO E NEVE IN ARRIVO

Buona serata a tutti.

Il Vortice ciclonico in azione sull’Italia non avrà vita breve.

Se  il nord specie  il nord ovest è uscito dal maltempo, il resto d’Italia rimane ostaggio di piogge, nubifragi, forti venti che condizionano questo inizio di ottobre.

Possiamo dire che l’autunno è iniziato in piena regola con il caldo che ormai è solo un ricordo.

TENDENZA WEEKEND

Il Vortice di bassa pressione tenderà a spostarsi lentamente, alimentato da aria fredda sotto forma di venti di Grecale.

L’alta pressione infatti tenderà a prediligere il nord ovest Europa innalzandosi fino all Islanda.



 

Questo sarà uno dei motivi per cui aria più fredda dai paesi nord orientali verrà richiamata fin sull’Italia.

Saranno in particolari i versanti adriatici e il meridione, più coinvolti da nubi e precipitazioni con le temperature che subiranno un calo su valori anche sotto la media tipica del periodo.

DA DOMENICA ULTERIORE ABBASSAMENTO DELLE TEMPERATURE, PRELUDIO DI UNA POSSIBILE IRRUZIONE ARTICA AD INIZIO DELLA PROSSIMA SETTIMANA.

Tornerà già la neve su Alpi orientali ed Appennino in questi giorni, intorno ai 1800 2000m,ma sarà proprio nella prima parte della prossima settimana che il freddo precoce si farà sentire.

Intorno a mercoledì irruzione artica sull’Europa centrale e sull’Italia, con la neve che potrebbe cadere sulle Alpi specie di confine già intorno ai 1000m(quota davvero bassa per il periodo)

Non  si esclude in appennino centrale, specie Laziale, abruzzese, molisano, e marchigiano nevicate fin verso i 1300 1500m (da confermare)

Il nord rimarrà a tutti gli effetti a secco di precipitazioni, e ancora una volta sarebbero le regioni adriatiche a beneficiare di maggior dinamicità, alimentata da aria fredda.

Un ottobre che inizia in grande stile quindi, con una speranza che anche il futuro possa riservarci grandi sorprese.

Un saluto a tutti e buona serata.

Non perdete i prossimi aggiornamenti.

Christian