lunedì, Febbraio 26, 2024
HomeMeteoMaltempo: in arrivo Big Snow il fenomeno che sta per colpire! Cosa...

Maltempo: in arrivo Big Snow il fenomeno che sta per colpire! Cosa dobbiamo aspettarci?

Un imminente fenomeno meteorologico di maltempo di grande portata si sta avvicinando, conosciuto come “Big Snow“, che porterà abbondanti nevicate sulle Alpi e persino sulla pianura padana. I primi giorni di dicembre si prospettano intensi, con l’arrivo di una massa d’aria fredda proveniente dalle regioni polari che coprirà tutto il territorio nazionale. Questa situazione meteorologica sta già causando seri problemi al passo del Brennero e sta provocando condizioni climatiche avverse anche in Toscana.

Maltempo
Maltempo: drastico calo delle temperature

Peggioramento improvviso del clima

Dopo una stagione di temperature insolitamente miti nel Centro-Sud, il clima sta vivendo una brusca trasformazione. Le prossime ore ci riserveranno un drastico cambiamento di temperatura a partire dalle Alpi nel corso del pomeriggio. Durante la serata, assisteremo ad un repentino ribaltamento delle condizioni atmosferiche in tutto il Paese: ci aspettiamo forti precipitazioni nel Nord-Est, che successivamente si estenderanno alle regioni costiere del Tirreno.

Inizialmente, la neve cadrà soprattutto al di sopra dei 1500 metri di altitudine, ma poi si abbasserà notevolmente, raggiungendo i 500-600 metri di quota. Questo porterà anche l’Appennino settentrionale a essere interessato dalle correnti fredde provenienti dal Nord-Est, causando un deciso abbassamento delle temperature e la presenza di nevicate.

Il maltempo si sposta al Centro-Sud

Un intenso disturbo atmosferico proveniente dall’Atlantico si avvicina all’Italia settentrionale, portando con sé nevicate fino a quote basse. Tuttavia, la sua influenza non si limiterà solo al Nord, ma si estenderà al Centro-Sud, causando condizioni meteorologiche avverse diffuse anche nella giornata di martedì. Le regioni più colpite saranno il Lazio, la Campania, la Calabria e la Sicilia settentrionale, dove i fenomeni potranno anche assumere un carattere di forte intensità e spesso accompagnati da temporali.

Dopo il passaggio di questo fronte sull’Italia, saranno presenti correnti più fredde provenienti dal nord-ovest, che causeranno ancora un po’ di instabilità nell’estremo Sud e lungo l’Adriatico, seppur in un contesto meteorologico meno turbolento. Giovedì ci sarà una maggiore presenza di alta pressione, ma si verificheranno già le prime nuvole in anticipo sull’arrivo di un nuovo e intenso disturbo atmosferico previsto per il giorno dell’Immacolata.

Maltempo: come sarà la giornata di martedì?

Al mattino, il cielo nel Nord sarà ancora coperto da nuvole dense su gran parte delle regioni, con gli ultimi episodi di neve fino a basse altitudini. Nel pomeriggio, piano piano si apriranno delle schiarite a partire dal Nordovest. In serata, si verificheranno solo sporadici fenomeni sulla regione Emilia Romagna. Nel Centro, il maltempo colpirà la bassa Toscana, l’Umbria, le Marche e il Lazio, con piogge e temporali anche intensi, che si estenderanno nel pomeriggio anche all’Abruzzo. Allo stesso tempo, inizieranno a spuntare le prime schiarite sulla Toscana.

In serata, lungo l’Adriatico ci saranno ancora condizioni molto instabili, mentre nel Tirreno la variabilità sarà maggiore. In Appennino, neve a partire dai 1300/1500 metri di altitudine. Nel Sud, il maltempo continuerà sulla Sardegna e sulla Campania, con piogge e temporali localmente intensi che si allargheranno nel pomeriggio e la sera anche alla Calabria, alla Sicilia, al Molise e alla parte settentrionale della Puglia. Le temperature diminuiranno e i venti saranno moderati o forti dai quadranti Nordovest e Sudovest. I mari saranno molto mossi o agitati.

RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments