L’INVERNO SI PRENDE UNA PAUSA, MA POI GRANDI NOVITÀ?

L’INVERNO SI PRENDE UNA PAUSA, MA POI GRANDI NOVITÀ?
Spread the love

Buon giorno a tutti.

L’inverno che fin’ora ha interessato l’Europa e anche l’Italia anche se molti credono che non sia mai iniziato, si prenderà una pausa.

Fattori determinanti come la NAO che andrà in territorio positivo non giocano a nostro favore.

Infatti il grande freddo tenderà a ritirarsi per almeno 10 giorni, garantendo un tempo dominato dall’atlantico e da correnti umide piovose ma ben più miti rispetto a quelle viste fin’ora.

Quello che ci attende quindi è meteo tardo autunnale in arrivo, con perturbazioni atlantiche e molte piogge sull’Italia.

Neve solo in montagna che arriverà in gran quantità.

Abbiamo poi però uno stratwarming in atto che porterà un nuovo duro colpo ad un vortice polare che quest’anno è stato bersaglio di numerose interferenze.

Questo surriscaldamento avrà il suo massimo intorno proprio al prossimo week end e come sappiamo se la troposfera verrà interessata ci vorranno almeno 7 10 giorni per vedere i primi effetti.

NUOVO STRATWARMING MAJOR IN ARRIVO

Proprio con l’inizio di febbraio le proiezioni degli indici tra cui la NAO,  sono visti nuovamente in discesa.

Questo potrebbe riportare ad avere un assetto ben diverso proprio verso la fine della prima decade di febbraio.

Il che significa che l’alta pressione azzorriana tornerà a fare da blocco in Atlantico.

Questa addirittura potrebbe elevarsi fino alla Groenlandia andando a dividere verosimilmente un vortice polare in due lobi.

Se questo avvenisse potremmo essere esposti a correnti gelide continentali che sarebbero indirizzate sull’Europa e sul mediterraneo anche con una certa intensità .

Modelli che vedono nel lungo un cambio radicale con gelo pesante in arrivo sull’Europa, con le correnti in quota che si disporrebbero da est verso ovest.

Questo è quello che ci aspettiamo maggiormente nel lungo, supportato anche dal  fatto che febbraio é anche il periodo più propizio per gli scambi meridiani e per le ondate di gelo sull’Italia.

Manca ancora molto é vero ma per capire la situazione in arrivo non possiamo fermarci a guardare i modelli a 3 giorni.

Dobbiamo sbilanciarci che poi per chi è appassionato non può farne a meno.

Non perdete gli aggiornamenti mi raccomando perché l’inverno ha ancora molto da dire.

Un saluto a tutti..

Christian