LETTERA APERTA AL 2020: ALMENO FAI NEVICARE

LETTERA APERTA AL 2020: ALMENO FAI NEVICARE
Spread the love

Di solito si scrive agli amici.

Una famosa canzone di Lucio Dalla lo fà.

Oppure a un parente lontano o a un amore perduto.

Io scrivo a te 2020, e senza dirti caro perchè caro purtoppo è stato solo il prezzo che abbiamo pagato.

probabile dovessimo imparare ancora qualcosa, e probabile che non siamo ancora riusciti ad imparare.

ok.

Ma il prezzo e la lezione sono davvero duri da superare, ci vuole tempo. Tempo per comprendere gli errori e altrettanto per ammetterli.

Ma tu non hai tempo, hai avuto 365 giorni e non ne hai risparmiato uno, durante i quali hai davvero spinto l’accelleratore su tutto.

Non ti chiedo nulla perchè non ho potere di farti cambiare idea,ma come nella favola della Bella Addormentata l’ultima fata mitiga il dono, la fa addormentare io ti chiedo: se devi darci una lezione perchè come uomini abbiamo fallito va bene, ma almeno fai nevicare.

E’ inverno tra pochi giorni e l’estate è durata più del solito, è stata calda senza precipitazioni, e l’abbiamo affrontata con una mascherina ogni giorno, distanziati senza parlarci.

Non siamo usciti ancora da questa lezione, va bene forse non abbiamo imparato nulla non so, ma almeno dacci l’inverno, per i prossimi mesi fai scendere il freddo.

Fagli varcare le porte delle Alpi e saltare i Balcani, fai si che il Burian soffi su tutta Italia dandoci quel gelo che ci regalerà un po’ di gioia.

E falla entrare la neve nelle nostre vite.

Lascia che nevichi su tutto il territrorio, lascia che i fiocchi uno dopo l’altro bussino alle finestre, inondino i lampioni.

Lasciaci guardare lo spettacolo del mondo che si ferma davanti al miracolo bianco,tutti con il nqso all’insu.

Per questo inverno, lascia che sia inverno.

Non ti chiedo nulla di più di quello che dovrebbe essere,

il tempo se vuole fa nevicare in posti impensabili e regala gioie anche dove la neve non viene apprezzata.

So per certo che c’è un discreto gruppo di persone che apprezzerebbe un po’ di neve e freddo,

anche se non cambia lo stato e le cose ma darebbe quel pizzico di forza che serve ancora per superare tutto.

In fondo a chi ama il caldo hai dato l’estate, ci hai tolto ogni possibilità di contatto, di parlarci e stringere mani.

Ci tieni distanti, lontani, ci costringi solo a guardarci negli occhi.

E con quegli occhi possiamo guardare la neve.

Questo chiedo.

Alla fine di questo anno, sappilo 2020 nessuno ti ringrazierà o spererò di riviverti, nessuno parlerà di te nei ricordi se non con note di dolore e arrabbiature.

Te lo dico perchè siamo umani, e non tutti comprendono il disegno quindi per molti tu sei solo da dimenticare.

Diversamente se vuoi in qualche modo darci un po’ di respiro, parlo di quella fetta di persone che amano il freddo ecco…questa è la tua occasione.

Grazie

Scende giù la neve
Guarda come viene