L’AUTUNNO NEI FILM

I colori dell’autunno hanno sempre avuto un potere di calore, e per calore non intendo caldo ma quel tepore, quella sensazione di casa e rifugio che solo questa stagione sa trasmettermi.

L’autunno ho sempre detto lo vedo come un amico gentile: gentile è il suo passaggio, anche dopo un estate torrida.

Si annuncia con mattine frizzanti e sere fresche, dal piacevole profumo di bosco.

Ti trasporta dal terribile caldo infernale, ad un più sensibile limbo di piaceri e nostalgia.

I suoi colori ritraggono l’estate, arancione giallo e rosso, perché hanno passato mesi senza assorbire l’acqua, stando esposto al sole continuativo mentre nella stagione che porta all’inverno, la natura ricovera in qualche modo la terra, le foglie, gli alberi e tutta quella vegetazione che ha dato nei mesi precedenti prova di resistere senza acqua.

La stagione del riposo e della rigenerazione.

A me personalmente mi trasporta in quei luoghi dove le case sono circondate da alberi di ogni colore, dove il vento soffia leggero ma severo e ogni abitazione ha un patio con il dondolo.

Il dondolo ti accoglie con una copertina scozzese, una tisana e un libro e lì in quella atmosfera anni 50, mi immergo senza più farvi ritorno.

Ecco così l’autunno mi porta a viaggiare con la mente, pur stando ferma in posti come New York e Central Park dove questa stagione ha un tripudio di bellezza.

In un attimo sono nel film “C’è Posta per te” oppure “Autumn in New York” entrambi girati nella grande mela, entrambi raccontando storie di vita tra un cambio di stagione e l’altro.

Gli scenari quando passano in uno dei parchi più famosi al mondo, con le foglie che fanno da tappeto, il laghetto con le barche a remi e il profumo della cannella che aleggia (voi non ci crederete ma io lo sento) ti fa venire voglia di trasferirti subito.

Allora vada verso Il Negozio dietro L’angolo dove Meg Ryan, la protagonista di “C’è posta per te” vende libri e la vetrina è già decorata per Halloween.

Halloween la stagione dell’autunno in persona, zucche, streghe e magie i libri da leggere, le passeggiate nei boschi.

La sua forza e determinazione nel vuole tenere aperto un negozio, che è una vera chicca, personale e dedicato ai bambini contro una multinazionale che venderà libri a prezzi scontati.

L’autunno dà a questo film la magia che merita.

E poi “Autumn in New York” Winona Ryder e Richard Gere una grande storia d’amore e riscatto, dove la stagione più malinconica e romantica eleva la trama da strappalacrime,

a profonda riflessione su quanto la vita sia preziosa.