Crea sito

LA VOCE DEL VENTO: PARTE SECONDA

LA VOCE DEL VENTO: PARTE SECONDA

Il vento chi non lo ama non puo’ comprenderlo.

Il vento questo amico invisibile agli occhi eppure così presente.

Un fenomeno della natura senza il quale nulla si muoverebbe.

Può raggiungere una velocità impensata e spazzare via ogni cosa si trovi sul suo cammino.

Oppure può soffiare delicatamente come una brezza estiva e avvolgerti con il suo soffio.


In entrambi i casi o lo ami o lo odi.

Io lo amo da sempre, perché come detto più volte è un elemento che mi appartiene e si avvicina di più alla descrizione di ciò che sono.

Ieri sul Lago soffiava un vento importante che sferzava l’acqua con una regalità imponente.

Il Lago non opponeva resistenza e si assisteva ad una danza di onde e scrosci davvero impagabile.

Complice un cielo azzurro che si vede poco, soprattutto ora che siamo confinati.

Senza nuvole immenso il suo riflesso nel lago rendeva le acque blu scuro e il contrasto era davvero notevole.

 

I colori delle montagne: le più vicine quelle della sponda lombarda verso Laveno e Luino erano di un verde smeraldo anche se si notava la mancanza delle piogge, mentre verso la Svizzera ancora le cime imbiancate dalle recenti nevicate facevano brillare i riflessi del Sole al quale ieri era concesso di splendere.

Una sorta di gemellaggio tra una Primavera prepotente che si infila in un posto che ancora non gli si addice, e un elegante Inverno che a fatica resiste.

Le piante in fiore i Cigni a passeggio e le onde che si “spaccavano” letteralmente a riva. Il Cielo divertito assisteva a questa lotta tra LA Primavera smaniosa di uscire e L’Inverno che non vuole cedere il passo, in mezzo il Vento a dirigere il coro.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Non si finisce mai di attendere l’inverno soprattutto se lo hai dentro.

Molti non comprendono tutto questo, il vento le nuvole la neve.

Pensano ed associano il tutto a tempi cupi e bui.

Ma non vi è luce se non attraversi la notte.

 

Lascia un commento