Crea sito

LA SPIRALE DEL TEMPO

LA SPIRALE DEL TEMPO

Tra poco ci siamo le lancette avanti di un ora.

Torna l’ora legale che porta via tempo a quella solare per dare un ora di sole in più alla vita.

Ma se la vita avesse voluto regalarci un ora di sole in più avrebbe fatto in modo di farcelo avere senza scombinare ritmi, orologi e appuntamenti.

Controllare il tempo è una mania dell’uomo.

Il tempo non esiste. O meglio esiste ma è in continua espansione.

ABBIAMO CREATO UN TEMPO NEL TEMPO

Lo abbiamo dovuto creare per dare senso all luce e al buio, per definire dei confini come la notte il giorno, le settimane.

Per creare un appuntamento con il compiere dell’età, per poi lamentarci che il tempo passa troppo in fretta e non ci resta abbastanza”tempo” per fsre quello che vogliamo.

ma cosa è davvero il tempo?

Solo la necessità di dare voce alla notte e al giorno? Al susseguirsi delle stagioni?

Il tempo se lo guardiamo nel suo intero e pensiamo all’universo a quanto ci ha messo a crearsi e a come continua ad espandersi comprendiamo che è mutamento.

Ecco spiegato perchè il trascorrere ci spaventa;ogni volta che la lancetta compie uno scatto vi è un cambiamento.

Se cosi non fosse sarebbe come guardare una fotografia  che non cambierà mai.

Ma l’uomo invece che prenderne il significato ne costruisce una paura.

La stagione primaverile insieme all’Estate porta già più luce. Ma ne abbiamo voluto ancora un po’ portando le lancette dell’orologio avanti di un ora.In questo modo recupera  luce e guadagna un ora in più di vita.

Ma in realtà questa cosa scombussola non poco normali bioritmi.

Il tempo trascorre comunque e muta lo stesso, e a ben guardare durante il solstizio d’estate le giornate iniziano ad accorciarsi mentre dal solstizio d’inverno riprendono ad allungarsi, in modo naturale come la natura a voluto secondo i suoi ritmi.

Percio’ che motivo abbiamo noi di controllare quello che già di suo funziona bene?

In questi giorni sto studiando Astronomia come si è formato l’Universo.

Riprendere a studiare è stato davvero come fare un salto nel tempo in posto dove mi sono lasciata e poi tornata a riprendere.

Un salto temporale. Poi leggendo rispolvero vecchi concetti.

Le stelle la loro luce, le informazioni che noi vediamo con il telescopio, o meglio oggi che ci vengono fornite dai satelliti in realtà nel momento che le riceviamo sono partite milioni di anni prima.

Mentre noi prendiamo atto della vita una stella o Galassia quella potrebbe già non esistere piu: impressionante, possiamo letteralmente guardare il passato.

Possiamo vivere il presente ma non abbiamo controllo sul futuro.

Forse viaggiare nel tempo è possibile, forse tornare indietro è qulcosa che si puo’ fare visto che lo possiamo vedere.

Ma guadagnare un ora portando avanti l’orologio credo non sia di alcuna utilità se non quella di dare all’essere umano la parvenza di aver il controllo su qualcosa che non puo’ cambiare.

Ma ricordate il tempo muta da solo, anche ora.

 

Lascia un commento