LA REGINA DELLE NEVI E L’INVERNO PERDUTO

METEOORSOBIANCO

        storie di neve

 

NARRA la leggenda che nel profondo Nord i venti gelidi di tempesta si muovono al solo udire la voce della Regina delle Nevi.

Dal lontano polo dove gli Orsi vivono nelle più fredde e buie condizioni la neve si alza per giungere nel mondo mortale e ricoprire tutto di bianco candore.

Ma una profezia si stava compiendo: allo scoccare della mezzanotte durante il plenilunio, mentre la Luna raggiungeva il suo massimo splendore se la Regina delle Nevi non si fosse pronunciata, la neve non avrebbe fatto ritorno tra i mortali.

Una leggenda narrava di una promessa fatta alla Regina, che tra gli uomini sarebbe sempre regnato l’amore e il rispetto e se questo fosse venuto a mancare nessuno avrebbe più avuto la neve né la felicità nel cuore.

E cosi dopo una lunga estate senza stelle ne pioggia l’uomo avido di potere e povero d’amore si arrese al Signore del Fuoco vendendo la sua anima, la profezia si stava per compiere.

la profezia della Luna

La regina delle Nevi stanca di tanto rancore giunse al cospetto della stella del Nord e spense per sempre la luce della Neve.

Il Mondo avrebbe conosciuto il buio e l’oblio del Signore del Fuoco fino a quando avidità, cattiveria e arroganza avrebbero prevalso sul rispetto e l’amore.

Cosi guardò la Luna, pronunciò le parole e la Luna malinconica accolse.

La leggenda narra che da quel momento gli Orsi Bianchi piansero senza lacrime e si chiusero in un lungo letargo, che il Vento del Nord lasciò il suo giaciglio nel profondo Nord e si recò verso continenti inesplorati dove il Sole di solito era di casa.

La leggenda narra delle acque gelide del Mare Blu che sconsolato si arrese alle correnti calde e cosi iniziarono a vedersi pesci e fauna che di solito abitavano nei Mari Caldi del sud.

LA leggende prosegue, e le Stelle e L’orsa Polare e Stella del Nord smisero di brillare alla Luce della Luna e piansero lacrime di cristallo e ghiaccio che andarono a conficcarsi nelle terre desertiche rendo tutto freddo, i laghi ghiacciarono e i fiori divennero freddi.

IL Signore del Fuoco rideva compiaciuto mentre la Regina delle Nevi pronunciava la magia, che soltanto un cuore puro pieno di amore e rispetto avrebbe potuto interrompere.

Nella Notte di plenilunio mentre il Signore del Sole sorgeva e La Luna andava a dormire, il mondo perse la magia bianca: gli Orsi bianchi le stelle e il Vento del Nord chiusero i loro cuori e sulla Terra, nella penisola della Vita non nevicò più.

Narra la Leggenda.