La notte più lunga, la notte Polare

La notte più lunga, la notte Polare
Spread the love

Dopo aver fatto il pieno in questa lunghissima estate, la prospettiva di non veder il Sole per due mesi è allettante.

Dove?

In Alaska a Barrow inizia il digiuno della luce.

Per due mesi non sorgerà il sole, sarà una lunga interminabile notte.

La notte Polare , la notte delle notti.

il freddo, e il silenzio eppure la citta andrà avanti, ma senza la luce del sole.

Lo trovate possibile?

io lo trovo affascinante e mistico.

Come puo’ accadere?

Grazie all’inclinazione dell’asse terrestre e alla vicinanza della città con il Polo Nord.

cosa è la notte Polare?

causa dell’inclinazione dell’asse su cui ruota la Terra, a latitudini superiori o almeno pari a quelle dei circoli polari (nord o sud), il Sole può restare sotto l’orizzonte anche durante tutto il giorno, per periodi variabili, a seconda della maggiore vicinanza al polo geografico (dove la permanenza sotto l’orizzonte è di circa sei mesi, di cui solo in quelli centrali si realizza il buio diurno più intenso) o al circolo polare (dove il periodo massimo di permanenza sotto l’orizzonte è pari a poco meno di 48 ore); questo fenomeno accade quando l’emisfero preso in considerazione si trova maggiormente rivolto verso l’esterno del sistema solare anziché all’interno verso il Sole (cosa che – per l’effetto combinato dell’inclinazione dell’asse terrestre con il moto di rivoluzione della Terra intorno al Sole – accade a semestri alternati, scanditi dagli equinozi), e viene chiamato Notte Polare.

La Notte Polare si realizza su un’area che si estende gradualmente, inizialmente coincidente con il polo per poi arrivare fino al circolo polare, e di nuovo ridursi al polo prima di cessare, il tutto nell’arco di 6 mesi; nell’emisfero nord si verifica tra l’equinozio di settembre e quello di marzo (con culmine d’estensione durante il solstizio di dicembre, quando arriva fino al circolo polare artico), mentre nell’emisfero sud si verifica tra l’equinozio di marzo e quello di settembre (culmine di estensione fino al circolo polare antartico durante il solstizio di giugno).

Il fenomeno complementare e simmetricamente opposto, che si realizza al contempo nella calotta polare dell’altro emisfero, è il cosiddetto Sole di mezzanotte.

Fonte wikipedia

 

Lascia un commento