LA LEGGENDA DEL FREDDO

LA LEGGENDA DEL FREDDO
METEOORSOBIANCO

Narra la leggenda
che Gennaio Imperioso e Gelido
Ordino’ a Febbraio di essere più freddo,
E lui ubbidiente rubo’ il ghiaccio a Dicembre
e ne fece Neve
Poi arrivo’ Marzo indispettito e scocciato
e decise che al Sole avrebbe messo l’ombrello
Trascinando Aprile con venti d’inverno
Dicembre dal fondo non ci stava a perdere il primato
e chiamo’ la neve del fratello Novembre.

 Lui
impegnato tra nebbie e piogge,
chiese ad Ottobre di radunare le foglie a terra piu veloce
 e cosi lasciare posto sui rami alla Dama Bianca che scese precoce
Il Natale divenne la notte dei fiocchi
Nevico’ da Santa Lucia fino all’Epifania


E Dicembre orgoglioso guardo’ Gennaio furioso
che chiamo’ il Burian a rinforzare il gelo.
MAggio e Giugno distaccati e divertiti
 osservavano
i  mesi freddi un po’ impazziti,
certi loro che passate le feste e riempite le cascate
Avrebbero fatto baldoria  portando l’estate.


Ma Settembre che timido ascoltava
disse a Gennaio, che non ci stava,
che  avrebbe dato il contributo al vicino Febbraio
visto che di giorni era carente
regalando al mese  piu corto un po’ di presente
 Decise infine che con il Maestrale,

il mese piu caldo  avrebbe portato il Temporale
Agosto orgoglioso chiamo a gran voce il vento le nuvole e la pioggia scrosciante

dando un po’ di respiro dal caldo a tutte le piante


Dicembre e Gennaio uno all’inizio e l’altro  alla fine si guardarono
con sospetto,avvertendo la ribellione presa di petto
 I mesi coalizzati  organizzavano con  dispetto

la presa al potere per portare il freddo.


Narra la Leggenda che in questo modo
la Primavera e L’Estate iniziarono a lavorare sodo
concentrando il caldo la luce e il fiore,
per dare alla Terra in regalo il Sole.
Che le piogge di Marzo Aprile e Agosto,
avrebbero dato da bere  ai fiumi

ai mari e al ferragosto.
Narra inoltre che   Giugno e Ottobre di gran lena con l’ Autunno facevano le prove.
Un po’ caldo e un po’ ventoso aiutarono Dicembre ad essere Nevoso.
Gennaio dall’alto volse gli occhi al cielo,
lui restava comunque il Re del gelo.
Orso Bianco Ba