IRRUZIONE ARTICA IN ATTO, FIOCCHI FINO IN PIANURA POI CICLOGENESI NEVOSA NEL WEEKEND

IRRUZIONE ARTICA IN ATTO, FIOCCHI FINO IN PIANURA POI CICLOGENESI NEVOSA NEL WEEKEND
Spread the love

Buona serata a tutti.

Ci siamo, l’irruzione artica é in atto con forti venti sul nord ovest di favonio,

e forte maltempo sul nord est ed Emilia Romagna.

Irrompono freddi venti artici che stanno portando alla formazione di forti temporali che nel pomeriggio hanno interessato l’Emilia occidentale e in queste ore si stanno concentrando sul nord est.

Piove forte sull’Emilia il Veneto ed il Friuli dove la quota neve sta calando in modo deciso.

Entro la mattinata di domani non escluse spolverate sul nord est fino in pianura.

L’aria fredda riporterà sotto media l’Italia a partire da domani con piogge diffuse che si trasferiranno al centro specie regioni adriatiche.

Un secondo impulso artico arriverà nel corso del week end con un minimo di bassa pressione in formazione sul mar tirreno.

Ecco quindi che tra sabato e domenica forte maltempo arriva specie al centro sud con coinvolgimento anche della Romagna.

Neve fino in pianura sulla  Romagna Marche Umbria Molise e Abruzzo interno.

In appennino centrale fino a quote molto basse, quindi interne laziali.

Neve dai 500 700m sulla Campania Calabria  tra domenica e lunedì.

Neve su nord Sicilia oltre 1000m.

Evoluzione ancora soggetta a modifiche in quanto l’entrata questa sera è vista più orientale quindi la Romagna potrebbe risultare ai margini.

Il nord rimarrà sostanzialmente più asciutto seppur le Alpi specie di confine si troveranno esposte a nevicate fino a fondo valle.

Non si esclude nella giornata di domenica qualche sconfinamento con fiocchi coreografici sulle alte pianure Piemontesi e Lombarde da confermare.

Massima attenzione a seguire potrebbe esserci una ripresa della pressione che potrebbe inglobare nuovamente l’Europa e l’Italia.

Proprio questa però  potrebbe in un secondo momento innalzarsi fino a latitudini settentrionali.

Questa potrebbe trovare un vortice polare attaccato anche da uno stratwarming in atto in queste ore.

Il tutto non escludiamo potrebbe tradursi in un successivo collasso del vortice polare stesso con l’alta pressione che riuscirebbe a penetrare il suo core.

Il modello americano azzarda nell’emissione serale con  uno split  vero e proprio verso l’Europa e, l’Italia.

Parliamo di Fanta meteo ovviamente ma per chi ha il cuore di neve come noi, non può non considerare questa ipotesi.

In tal caso sarebbe una seconda parte del mese davvero eclatante con neve e gelo in arrivo per molti….

 

Ovviamente ad oggi sono tutte ipotesi… Ma crederci non costa nulla…

Un caro saluto a tutti…

Christian