IRROMPE L’ARTICO, NEVE A BASSA QUOTA OGGI, MALTEMPO POI NEVE IN PIANURA

IRROMPE L’ARTICO, NEVE A BASSA QUOTA OGGI, MALTEMPO POI NEVE IN PIANURA
Spread the love

Buongiorno a tutti e buon weekend,

Aria fredda di matrice artica si è addossata alle Alpi e nelle prossime ore scivolerà lungo il bordo orientale italiano.

Già in queste ore sono in atto nevicate sulle Alpi occidentali di confine,

ma il tempo sarà rivolto a un peggioramento in giornata.

Peggioramento con nevicate diffuse sulle Alpi che sul Trentino e Friuli Venezia Giulia, raggiungeranno bassa quota 300-400 metri circa.

La neve sulle Alpi occidentali cadrà a quote leggermente più alte 800 m.

Tempo indeciso peggioramento in giornata sul versante Adriatico, Toscana, Emilia, nord est e  regioni centrali e tirreniche meridionali.

Non si esclude entro sera qualche nevicata a bassa quota sulla Lombardia settentrionale e e alte pianure Nord orientali  con fiocchi in sconfinamento.

Nella giornata di domani recrudescenza del maltempo sull’Italia centrale, con forti piogge Quota neve in calo soprattutto su Marche-Abruzzo alta Puglia e Appennino centrale intorno ai 600 800m.

Migliora il tempo sul nord Italia dove subentreranno le prime schiarite ,ma il clima si manterrà molto freddo congelate estese notturne.

L’inizio della settimana vedrà ancora instabilità sulle regioni centro meridionali ma in agguato un fronte molto esteso Nord Atlantico tenderà ad interessare dapprima la Francia.

E successivamente porterà i suoi effetti entro martedì sera anche sulle regioni del nord Italia.

Conferme quindi del modello europeo che prevede una bellissima nevicata fino a quote di pianura soprattutto sul Piemonte sulla Lombardia occidentale, pioggia mista neve sulla Lombardia centro-orientale.

Neve sul triveneto.

Accumuli che sul nord-ovest che potrebbero variare dai 10 ai 25 cm sopra i 400 metri.

Città come Torino Alessandria Verbania addirittura Milano potrebbero quindi vestirsi di bianco per la prima volta in questo inizio inverno.

A seguire È probabile che il maltempo continua ad interessare la nostra penisola almeno fino a sabato e domenica causa una ciclogenesi mediterranea che porterà forte maltempo al centro-sud.

Qua la quota neve e rimarrà relativamente alta per via dei venti di Libeccio che soffriranno tesi mentre al nord una circolazione fredda potrebbe ancora determinare nevicate a bassa quota seppur più deboli.

Le ultime elaborazioni dei modelli matematici prevedono inoltre che per l’inizio della prossima settimana potrà esserci un aumento della pressione nel Mediterraneo e in Europa.

Questo potrebbe portare a un rialzo delle temperature e a una stabilizzazione del tempo che non si esclude possa durare anche qualche giorno.

Per ora limitiamoci ad osservare quello che ci interessano nel corto e medio termine, perché l’inverno farà la voce grossa sull’Italia e la nostra prima neve è finalmente in arrivo.

Un saluto a tutti e buon weekend. Cristian