lunedì, Febbraio 26, 2024
HomeClimaIndia in ginocchio per le alluvioni: decine i morti

India in ginocchio per le alluvioni: decine i morti

L’India è stata colpita da una delle peggiori alluvioni degli ultimi anni, con un bilancio che parla di almeno 14 vittime e oltre 100 dispersi, tra cui 23 soldati. La tragedia ha avuto luogo nello Stato del Sikkim, situato nella zona nord-est del Paese, dove le forti piogge hanno provocato inondazioni devastanti, in particolare lungo il fiume Teesta nella valle del Lachen. Tutto è iniziato con le improvvise e abbondanti precipitazioni sul lago Lhonak, come riportato in un comunicato dell’esercito indiano. Queste piogge hanno causato inondazioni sul fiume Tista, sommergendo veicoli e trascinando con sé tutto ciò che incontrava sul suo cammino. Città intere sono state sommerse da acqua e fango, strade sono state divise a metà e una diga è stata completamente distrutta.

Il bilancio, ancora provvisorio, parla di 100 dispersi, tra cui 22 soldati, e 14 vittime. La situazione è drammatica e le operazioni di soccorso sono in corso per cercare di salvare il maggior numero possibile di persone. Oltre 2.000 persone sono state già tratte in salvo, ma le inondazioni hanno colpito in totale più di 22.000 abitanti. La furia delle acque ha distrutto anche ponti, condutture idrauliche e ha reso inabitabili oltre 270 case.

La causa delle alluvioni in india

La causa principale di questa catastrofe è stata l’enorme quantità d’acqua dovuta allo straripamento di un lago glaciale dell’Himalaya. Questo fenomeno ha portato a un’ondata di inondazioni che ha colpito quattro distretti dello Stato del Sikkim, causando danni ingenti e spazzando via persone, strade e ponti. Un portavoce dell’esercito indiano ha dichiarato: “L’alluvione ha causato il caos in quattro distretti dello stato, spazzando via persone, strade, ponti”.

L’esercito indiano è intervenuto immediatamente per cercare di contenere la situazione e avviare le operazioni di soccorso. La priorità è quella di trovare i dispersi e garantire un rifugio sicuro agli abitanti delle zone colpite. La comunità internazionale si è detta pronta a fornire aiuti e supporto all’India in questo momento di grave crisi.

La tragedia che ha colpito lo Stato del Sikkim è un monito sulla potenza distruttiva della natura e sottolinea l’importanza di avere sistemi di allerta e prevenzione efficienti, soprattutto in zone ad alto rischio come quella dell’Himalaya. Mentre le operazioni di soccorso continuano, l’India si stringe attorno alle vittime e ai dispersi, sperando di poter superare al più presto questo tragico momento.

Mentre la nazione si unisce nel dolore e nella solidarietà, emerge anche la necessità di riflettere sul cambiamento climatico e sul suo impatto sulle calamità naturali. La frequenza di eventi estremi come questo sottolinea l’urgenza di adottare misure preventive e di adattamento. La comunità globale deve collaborare per affrontare queste sfide e garantire un futuro sicuro e sostenibile per tutti.

RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments