IL VENTO DEL NORD : LEGGENDE E ALTRE STORIE

IL VENTO DEL NORD : LEGGENDE E ALTRE STORIE
Spread the love

Si racconta che nelle notti di tempesta, quando tutto tace solo la voce del vento del Nord ha dititto di parola.

Un vento che nasce all’improvviso e porta con se tutta la neve e il freddo che riese a trasportre.

Nelle terre del Nord, gli abitanti lo sanno il vento impetuoso non lo puoi fermare.

Inizia soffiando dal mare sollevando onde altissime e paurose, cosi spaventose che persino Nettuno si nasconde negli abissi.

Porta la sua follia sulla Terra spogliando di tutte le foglie ogni albero e siepe che incontra.

Soffia forte nei camini e dentro le vie, per le strade dietro gli angoli dei grattacieli e arriva fino dentro i cappotti che  gli abitanti si stringono addosso.

ma nessuno puo’ sfuggire.

Nella Notte di Halloween accompagna le anime tenebrose e impunite sullla terra, a ricercare la pace eterna.

Mentre nei giorni d’inverno ricopre le colline, le montagne, le spiagge e tutto quello che incontra con la neve.

Si racconta , tra il popolo del Circolo Polare Artico che L’Orso Bianco sia l’unico che possa cavalcare le sue ali, perchè il vento impetuoso del Nord corre come l’anima del grande guerriero Bianco.

Raccontano gli uomini, che nelle notti di plenilunio il Vento compia le magie, che di colpo fioriscano i giardini, le api facciano il miele, che gli Oceani si dividano e che gli Orsi bianchi escano a caccia.

Si dice che i ghiacci smettano di sciogliersi.

Che il riscaldamento globale sparisca e con lui tutti i terrapiattisti.

Si dice che le Alpi al suo pasaggio nevicano tutta la neve, che i fiumi esondano acqua dove c’è stat la siccità.

Raccontano di aver visto il mantelo del Vento del Nord spazzare via le malattie e anche le ingiustie.

Dicono che se ci credi lui verrà e pulirà il mondo da tutto quello che è sbagliato.

Qualcuno giura di averlo visto correre con i Lupi e fare a gara tra le steppe Siberiane.

Ma dicono di lui che è maestoso e potente, un elegante guerriero freddo e integerrimo.

Chi lo vede e lo sente arrivare è benedetto: perchè lui tocca solo le anime più pure.

ma qualcuno giura che al comparire dell’Aurora il vento plachi la sua corsa per divenire gentile e accompagnare la danza di luci della sua amata.

E che  LA luna gelosa li guardi da lontano

Cosi raccontano…..