IL VENTO CHE HA PORTATO L’AUTUNNO

IL  VENTO CHE HA PORTATO L’AUTUNNO
METEOORSOBIANCO

Oggi il Lago nel suo massimo splendore.

Un vento deciso e chiassoso che ha sollevato le onde e colorato le acque di un verde bottiglia.
Le mie giornate.
Il mio vento.
la mie camminate.
Musica, occhi fissi nel pensiero e mille mille domande senza risposta.
Ma il vento in se’ parla per tutto.E mi ha raccontato tante cose.
Oggi era sul filosofico, dice che non bisogna confondere il desiderio con il destino.

Cio’ che vogliamo non è sempre cio’ che avremo.

Dice che è bene credere nei propri sogni , perchè sognare ci da’ un motivo per alzarci al mattino e non arrenderci mai.
Oggi chiaccherava di lasciare fluire i pensieri , di non trattenerli e di scavare sempre nel proprio io, perchè è li che sta la verità.
Bello il mio vento.

Mi parla sempre a volte mi rimprovera perchè penso di mollare gli ormeggi, e lui alllora scende in campo con l’artiglieria pesante e soffia più forte. Lo sa che li mi arrendo, perchè amo la sua determinazione, mi somiglia.
Mi ha detto anche che scegliere è perdere qualcosa, qualcuno, o se stessi, ma bisogna lo stesso trovare una nuova rotta, perchè il vento non smetterà di soffiare forte sulle vele, e presto, a breve porterà la neve…questo mi ha detto

Mi ha detto anche che l’Autunno è tornato, che gli sono mancati i luoghi solitari intorno al LAgo i boschi e i suoi colori, mi ha raccontato che nei suoi lunghi viaggi attraverso i paesi del mondo, spesso visita luoghi dove non è il benevenuto, mentre qui nei suoi posti dove trova spazi immensi per poter soffiare e far danzare le foglie si sente a casa.

Nei suoi viaggi attraverso il mondo, il Vento mi ha anche detto che è felice quando porta il freddo e la neve, perchè sa che in quel momento rende felice chi ha saputo aspettare.

Una passeggiata lunga, dove mi ha raccontato di quanto sia difficile ora mantenere il ritmo delle stagioni, nelle loro scadenze, che il tempo non riesce ad adattarsi a un mondo che corre veloce e non si cura più di lui.

Il vento ieri era davvero bello,illuminava tutto perchè aveva detto alle nuvole di non intervenire, il lago mostrava colori intensi dal blu al verde bottiglia, e il cielo quasi era invidioso perchè non riusciva a specchiarsi.

Importante il vento.

Molti non lo sopportano ma ha compito preciso, perchè l’aria calda(quella di ieri) porta le perturbazioni fredde,infatti oggi siamo a 6 gradi contro i 18 di ieri appunto.

Pulisce l’aria e prepara il terreno di gioco alle stagioni.

Senza il vento non avremmo temporali , e neve. E non sto certo a dire quanto questo potrebbe essere un problema.

Io scrivo spesso e scrivo in chiave di racconto, ma cio’ che metto è realta’.

La natura ha sempre il suo giusto equilibrio e vive esattamente nel modo che tutto possa funzionare.

Siamo noi a non averne mai rispetto.

Anche oggi , che il vento si è placato l’aria e’ frizzante il cielo limpido e le foglie sugli alberi sono colorate di autunno, quello vero.