IL POSTO DELLA NEVE

IL POSTO DELLA NEVE
METEOORSOBIANCO
mentre fuori ci prepariamo a convivere con nuovi lokdown, restrizioni di ogni tipo, limitazioni e orari l’unica cosa a cui penso è la mia amata neve. Nessun blocco di tempo o di spazio le impedirà di scendere come e quando vuole. Ma sopratutto quando deve. Il posto della Neve per me ha il sapore e i colori dell’inverno quindi la vedo ovunque. E poi sa di Natale e di quei momenti unici che non dimentichi. IL posto della neve  è ovunque la vuoi aspettare       “A volte per me è come un film in bianco e nero, il mio preferito, “La vita è Meravigliosa” dove guardo dal finestrino di un treno o dalla finestra di casa, ma osservo una me che prova a riviver tutto, ma senza sbagliare” Ba #storiedineve Che luogo potra’ mai essere un posto dove nevica sempre che profuma di freddo  dove il solo rumore che poi diventa melodia è lo scricchiolio delle scarpe che affondano in un manto bianco che le accoglie? Che posto potrà mai essere un luogo di un bianco abbagliante, che rende magico un lampione invecchiato e una città ingrigita dallo smog e dall’indifferenza, un luogo dove le mani sono rosse dal freddo ma non fanno male , e il viso è sempre rivolto verso il cielo alla ricerca di un fiocco, oppure mille. Che luogo cosi’ meraviglioso potrà mai essere dove si cammina senza meta e senza tempo, dove ci si dimentica chi siamo e diventiamo cio’ che siamo, dove gli alberi allargano i rami come si fa quando spalanchi le braccia per accogliere un amico, e silenziosi e riverenti si apprestano a sostenere una nevicata infinita. Questo è il posto della neve: è ovunque, davanti a te nella tua mente, dietro l’angolo. E’ sulla montagna del tuo cuore, nella città dove sei nato, lo trovi nei boschi dietro casa, lungo i fiumi dove vai a pescare. Il posto della neve è in ogni dove, perché lei va ovunque si senta accolta amata e aspettata va da chiunque la sappia attendere anche con grande sofferenza. E’ l’amore descritto in un fiocco che, non arriva quando puo’ ma arriva quando deve. Ho sempre immaginato un luogo perfetto dove vivere e trovare la neve sempre, poi ho capito che il suo posto è ovunque. Dentro un libro nella sua storia, in una poesia scritta nella notte, tra le note di una canzone, nel film preferito. Quando ero piccola e la solitudine era l’unica amica che mi veniva a trovare, le raccontavo di questo posto speciale; della neve  e delle sue magie passavo ore a parlare di lei a scrivere di lei. E cosi da allora io la neve e la solitudine abbiamo stretto un sodalizio che dura da più di trent’anni, dove ogni volta che ne sentiamo bisogno ci riuniamo e andiamo in questo posto magico; li davvero so essere me stessa con tutte le sfumature che al sole, nella vita di tutti i giorni non riesco mai a mostrare. Un luogo dove riesco ad esprimere chi sono senza che nessuno giudichi o si aspetti di avere qualcosa, il luogo perfetto dove ritrovare la mia luce che spesso tengo nascosta. Il mio paese di Narnia dove la neve eterna non smette di scendere leggera, e dove trovo persone fantastiche che camminano il mio stesso passo e leggono la mia stessa lingua. Voi lo avete questo posto? Sapete dove andare quando smarrite la strada e il caos del mondo è troppo e allora avete bisogno di ritirarvi nel silenzio piu totale? Questo posto, quel posto. Il vostro posto è il luogo dove la neve si connette con la vostra anima, e li che troverete i fiocchi e le tempeste, il vento di Burian e le nuvole scure. Il punto di incontro per i temporali emotivi, per quei pomeriggi di vento impetuoso dove non basta dire passerà… Ho creato questo posto quando avevo 6 anni, quando troppo piccola per affrontare il mondo mi sono ritrovata a risolvere i drammi esistenziali di chi mi girava intorno e non aveva tempo per guardare una bambina desiderosa di tempo, di parlare e di vivere una vita normale. Da allora in questo luogo ho messo dentro i miei sogni, i desideri e quell’amore unico e pulito che vivo da sempre, l’amore dell’anima. Fiocco dopo fiocco ho arredato questo luogo magico che per me è casa l’ho riempito di letture, di scritti e frasi, ci ho messo canzoni e fotografie , ho accumulato momenti e condiviso dolori, ho riscritto il finale di una storia , e ho inziato a scriverne una nuova. Il mio posto, il posto della neve dove non entra chiunque ma serve a tutti e le canzoni diventano persone. Mentre sono li e chiudo il resto all’esterno sento il profumo del freddo avvolgermi come in un abbraccio, e non ho paura anzi finalmente il momento esatto in cui tutto si silenzia e diventa migliore so esattamente che li nessuno che non voglia esserci non verrà a cercarmi. Voi lo avete questo posto? Io ne scrivo anche, andando a ritroso nelle storie già vissute, scendendo lontano verso sentieri che magari non dovrei più calpestare, ma so con certezza che anche se guardo indietro lo trovo quel posto; è sempre li. Voi ci siete mai stati?? Vi porto con me se volete oppure vi racconto come ci si arriva, perché ognuno ha la sua strada per raggiungere questo mondo e ha le chiavi per entrarvi. Il posto della neve è dove sei tu quando sei in pace con te stesso. Il mio ha un nome ma questa è un’altra storia. Ba