IL GELIDO OTTOBRE 1974

Spread the love

Eccoci qua a rivivere un mese di ottobre del passato, che divenne il mese più gelido del secolo.

Quell’ottobre del ’74 in particolare, il vortice polare si accanì in modo duro sull’Europa.

Lo sviluppo di un blocco anticiclonico imponente sul comparto atlantico, costrinse il grande freddo artico ad una controrisposta depressionaria che inviò per oltre 30 giorni verso il Mediterraneo una sequela di impulsi perturbati sempre più freddi.

Le Alpi tentarono di opporre resistenza ma alla fine non solo cedettero agli impulsi freddi in arrivo talora da nord-ovest, talora da nord-est, ma furono esse stesse causa dell’approfondimento a ruota continua dei minimi di pressione.

Parliamo di un mese di sotto media pesante anche di 6/ 8 gradi inferiori alle medie da nord a sud.

Il nord seppur le temperature furono molto fredde (si contano addirittura quasi 10 giorni con minime di 0°C TALVOLTA NEGATIVE)  rimase a secco di precipitazioni.

Discorso ben diverso per il centro sud Italia con la Campania che ebbe apporti pluviometrici esemplari fino a 600mm.

La neve cadde a quote collinari fino addirittura i 500m in alcuni casi sulle Alpi orientali, e abbondante sopra i 1000m sull’Appennino che si tinse di bianco.

Un mese che entrò nella Storia come il più freddo del secolo, un freddo che si prolungo per tutto il mese.

Questo lasciava presupporre ad un inverno crudo, ma così non fu.

Infatti quell’inverno poche furono le incursioni fredde e poche anche le precipitazioni che rimasero sotto media nei mesi a seguire.

Questa è storia…

Un saluto a tutti e buona giornata.

Christian