GRANDI CONFERME SUL L’ARRIVO DELL’INVERNO!

GRANDI CONFERME SUL L’ARRIVO DELL’INVERNO!
Spread the love

Buongiorno a tutti.

 

Modelli che ormai palesano la Voglia di rivincita rispetto agli anni passati.

Il maltempo di questi giorni ha messo nuovamente in ginocchio il sud Italia.

Ancora una volta la peggio la avuta la Sicilia, mentre al nord il tempo è andato migliorando.

Miglioramento dettato dall’arrivo di un campo di alta pressione che caratterizzerà il tempo a partire da oggi fino almeno fino alla giornata di sabato.

Anticiclone però in questo periodo non vuol dire solo sole, e giornate con temperature in aumento anzi.

Attenzione massima alle nebbie anche fitte in arrivo su tutto il nord Italia, addirittura persistenti durante la giornata specie su Emilia Veneto e bassa Padana in genere.

L’ALTA PRESSIONE però avrà questa volta vita breve anzi brevissima.

Già da domenica infatti le avanguardie di una nuova perturbazione inizieranno ad interessare le regioni più occidentali per isolamento per una depressione iberica.

 

Questo sarà il preludio ad una fase di maltempo che interesserà il nostro territorio nella prossima settimana e che potrebbe durare a lungo.

Tutta la settimana in arrivo infatti vedrà instabilità da nord a sud, anche con piogge abbondanti ed il ritorno della neve in montagna che cadrà dai 1300 m circa.

Maltempo quindi prettamente autunnale in vista.

 

 

La depressione iberica che andrà a formarsi fungerà da calamita molto probabilmente alla perturbazione scandinava.

Questa riuscirà a richiamare man mano venti sempre più freddi con il passare dei giorni.

Ci aspettiamo quindi un calo della Quota neve che si attestera’  intorno ai 900 1000m sulle alpi entro metà settimana e intorno ai 1300 1400 in appennino settentrionale.

Quota neve intorno ai 1800m su quello centrale.

MASSIMA ATTENZIONE

Entro fine settimana possibile aggancio della depressione scandinava con quella iberica con possibile grande colpo di scena!

 

Possibile formazione di un Liguria low con maltempo intenso alimentato da aria gelida scandinava.

 

Entro metà della Terza decade non si esclude maltempo invernale con neve fino a quote basse al nord e in collina al centro.

Il tutto dipenderà dalla corretta collocazione del minimo di bassa pressione.

Qualora  il minimo si formasse sulla Spagna, il maltempo sarebbe ridimensionato sull’Italia.

Se invece si formerà in prossimità delle Baleari ci sarà da ballare con forte maltempo che diverrà da autunnale ad invernale.

Conferme quindi sul freddo artico in arrivo ma fli effetti reali quelli destano ovviamente ancora incertezze.

 

 

 

Evoluzione molto avvincente tutta da seguire.

Vi consigliamo di seguire tutti gli aggiornamenti, perché l’autunno si coalizzera’  con l’inverno e sembra vogliano fare sul serio.

Un saluto a tutti..

Buona giornata..

Christian