FREDDO DA DOMANI, POI LA NEVE AL NORD IN PIANURA SEMPRE PIÙ POSSIBILE

Spread the love

Buona serata a tutti,

Sta finendo la fase ventosa che ha portato anche nella.giornata odierna venti miti di favonio sulle pianure del Nord.

Aria fredda associata ad una profonda depressionaria sui Paesi baltici affluisce verso l’Europa centrale e meridionale, ed

entro la serata correnti più fredde inizieranno ad affluire da est facendo calare le temperature in modo sensibile anche sull’Italia.

Domani il tempo si manterrà verosimilmente stabile ma ci sarà appunto un primo calo termico.

Il bello arriva da mercoledì, quando una saccatura atlantica potrebbe interagire col freddo che giorno per giorno si intensifichera’.

Infatti complice anche la copertura nuvolosa le temperature al Nord faranno fatica a superare i 4/5 gradi.

Arriveranno le precipitazioni al centro sud, le.nevicate in appennino intorno ai 700/800m potrebbero risultare copiose.

Attenzione entro sera, perché sull’Emilia la.neve potrebbe cadere fino a quote basse.

Giovedì il freddo si intensifichera’ maggiormente almeno al Nord Italia.

È proprio nella giornata di giovedì in serata e di venerdì , che uno scorrimento umido, potrebbe favorire delle nevicate, seppur deboli o moderate sulle pianure del Nord.

In questa fase fino alla mattinata di venerdì, Piemonte Lombardia Emilia e in un primo momento anche il Veneto, potrebbero vedere la prima neve dell’anno.

Questa configurazione è vista dai principali modelli.

Ecco GEM IL CANADESE

 

 

READING

 

 

 

Al centro sud, le temperature tenderebbero a rialzarsi,  per via di un richiamo mite.

Intanto qualcosa di grosso si sta muovendo in stratosfera, ma non solo…

Ma Questo lo vedremo nei prossimi aggiornamenti.