EFFETTO STRATWARMING, GELO CONTINENTALE DOPO IL 10?

EFFETTO STRATWARMING, GELO CONTINENTALE DOPO IL 10?
Spread the love

Buongiorno a tutti e grazie per seguirci.

Ne avevamo parlato a più riprese in tempi non troppo lontani, lo stratwarming in atto con apice surriscaldamento tra oggi e domani avrebbe potuto cambiare le carte in gioco.

IMPONENTE STRATWARMING, VP IN BLACK OUT

Quest’anno  almeno per il nord Italia per ora Non possiamo dire che l’inverno non stia facendo il suo lavoro.

Ma per il centro e per il sud Italia sta ancora latitando, e quando nei giorni scorsi, dicevamo attenti al periodo dopo l’epifania, lo dicevamo perché qualcosa bolliva in pentola.

Ecco qua lo stato attuale del vortice polare con uno stratwarming major in atto proprio in questo momento.

 

Questo, sarà in grado di dare una bella botta ad un vortice polare che già non è nelle sue migliori condizioni.

Basti vedere infatti come in Europa e al  nord Italia le ondulazioni fredde non stanno di certo mancando.

Ma cosa potrebbe causare questo surriscaldamento?

Sicuramente la possibilità di una bilobazione del vortice polare, con conseguente split verso il comparto europeo.

Il modello americano appoggia in parte questo modello di analisi, e inizia ad intravvedere nel lungo(dal 10 circa del mese) il possibile arrivo del gelo continentale.

Ecco per la gioia anche degli amici del centro e del sud, finalmente vediamo carte che iniziano a farsi davvero interessanti.

Possibile quindi, un cambio di rotta e non di certo verso un periodo caldo, ma potremmo andare incontro ad un gennaio 2021 che potrebbe far parlare di sé.

Inverno 2020 2021 che potrebbe essere davvero old style.

Seguite gli aggiornamenti perché ci sarà molto di cui parlare.

Un saluto a tutti..

Christian