E SE IL VORTICE POLARE CI ROVINASSE LA PRIMAVERA?

E SE IL VORTICE POLARE CI ROVINASSE LA PRIMAVERA?
Spread the love

Un buon giorno a tutti.

Aria fredda continua ad affluire sull’Italia garantendo freddo al nord con gelate, e pioggia con neve fino a quote pianeggianti su campania interna Calabria Basilicata forse interne laziali.

Scenario che sarà questo, almeno fino a mercoledì quando un espansione dell’anticiclone delle Azzorre Riporterà tempo buono e un po’ di primavera sull’Italia.

Il tutto però sarà parzialmente ostacolato da un atlantico piuttosto forte, sul nord Europa che parzialmente porterà correnti umide al nord  e forse qualche pioggia sul nord Italia entro la prossima domenica.

Successivamente L’anticiclone é probabile che riuscirà ad espandersi  con l’incognita di maltempo atlantico.

Questo però secondo le emissioni di questa mattina dovrebbe non riuscire ad infilarsi nel mediterraneo non riuscendo a scalfire la roccaforte anticiclonica.

Quello che però quest’anno è stato frutto di un inverno dinamico ( un vortice polare debole) oggi sembra apparire in chiusura.

Questo a determinare un ricompattamento con successivo final warming proprio per i primi giorni di aprile.

Va detto che quando si verifica un final warming che determina la fine del vortice polare, gli ultimi spezzoni di esso vengono spesso espulsoli verso l’esterno con conseguenti fasi piovose eventi freddi TARDIVI e temperature sotto media, e con temporali visti i contrasti termici in gioco.

Quello che potrebbe accadere quindi è che aprile potrebbe essere inclemente con maltempo freddo, e temperature sotto la media.

Non solo in Europa ma anche nel, mediterraneo.

Questo è quello che ad oggi possiamo analizzare dai principaleli modelli di calcolo.

Vi Rammentiamo di seguire gli aggiornamenti  giorno per giorno.

Perché la dinamicità è all’ordine del giorno.

Un saluto a tutti e buona settimana…

Christian