CONFERME SULLA FINE DEL CALDO MA PRIMA SI SOFFRE

Un saluto a tutti e buona giornata.

La canicola africana che sta colpendo duro l’Italia specie centro meridionale ha ancora molto da dire purtroppo.

Saranno i prossimi giorni ad essere i più pesanti, e questo perché il caldo si impadronira’ di tutta Italia da nord a sud.

Il weekend e l’inizio della prossima settimana vedranno una Italia che soffrirà non poco con temperature over 40 gradi al centro sud e intorno ai 35 37gradi al nord.

 

L’Afa sarà una costante e questo non farà altro che aumentare la sensazione di disagio.

La percezione delle temperature infatti  sarà ancora più elevata.

Va detto però che già da metà settimana si scorge una prima rottura temporalesca.

Questa  potrebbe colpire dapprima le Alpi, e successivamente anche le regioni settentrionali fino in pianura.

Questo potrebbe portare ad un primo ridimensionamento termico al nord, che sarebbe il preludio di un calo netto e generalizzato verso il prossimo weekend.

TENDENZA SECONDA PARTE DELLA SETTIMANA

Il ritorno dell’anticiclone delle Azzorre verso il comparto europeo potrebbe inglobare tutto il nord ovest del vecchio continente, con i suoi massimi tra regno Unito ed Islanda.

Questa posizione favorirebbe oltre che ad una ritirata del caldo sub tropicale, anche ad una discesa di correnti fresche dal nord est Europa.

I modelli sembrano concordi sull’arrivo  di un fronte fresco sull’Italia ad iniziare dal versante orientale, ovviamente non senza  possibili disagi.

L’arrivo infatti di masse d’aria più fresche non saranno indolori, con il ritorno di forti temporali che colpirebbero dapprima il nord est e successivamente il centro sud con anche un rinforzo dei venti che diverranno settentrionali.

Questo potrebbe addirittura riportare l’Italia, in un sotto media termico generale almeno per qualche giorno.

Parliamo ancora di tendenza, vista la distanza temporale perché con queste configurazioni basta un non nulla che la discesa fredda potrebbe shiftare più ad est.

Di sicuro è che l’africano almeno per qualche giorno se ne starà alla larga probabilmente, lasciando rifiatare una italia che fin’ora ha visto uno degli inizi estate peggiori degli ultimi anni.

Seguiteci per saperne di più….

Christian