CONFERMATO IL CAMBIO DI DOMENICA, POI ANCORA CANICOLA!

CONFERMATO IL CAMBIO DI DOMENICA, POI ANCORA CANICOLA!
Spread the love

Buongiorno a tutti.

Ancora molto caldo al centro sud che sta  mettendo a dura prova chi come noi del caldo potrebbe farne anche a meno.

Il nord già dalla giornata di ieri e ancora nella Gionata di oggi sta sperimentando forti temporali spesso accompagnati da grandine.

Temporali non molto organizzati e localizzati ma che però dove colpiscono fanno male.

Ecco come si presentava la Valsessera ieri.

Questo per via di una goccia fredda in quota che riesce a travasare dalle Alpi verso le alte pianure settentrionali.

Anche il nord est ha iniziato a vedere qualche temporale, con una cella piuttosto intensa su Pordenone nel tardo pomeriggio di ieri.

Oggi un allerta arancione per il nord est specialmente sulle alte pianure del Veneto e sul Friuli.

Prestare attenzione a forti grandinate e supercelle temporesche mentre al nord ovest andrà migliorando.

Ancora esclusa l’Emilia eccetto qualche possibile temporale sul nord della regione.

Il centro ed il sud sono in attesa invece di in cambio che si avvertirà già da domani con un leggero calo delle temperature e maggior ventilazione, fatta eccezione per le isole maggiori dove l’aria cocente sarà ancora una realtà.

 

 

WEEKEND

Il vero cambio però sembra proprio concretizzarsi nella giornata di domenica.

Dall’Atlantico dovrebbe giungere infatti dovrebbe arrivare una perturbazione organizzata accompagnata da aria fresca in quota, dapprima sulle regioni settentrionali, poi sul finire della giornata anche su parte delle regioni centrali.

Potrebbe essere l’occasione per una fase anche molto instabile per il Nord Italia, con VIOLENTI TEMPORALI non solo sulle Alpi, ma anche in pianura, specie a nord del Po.

ANCORA AI MARGINI DEL PEGGIORAMENTO POTREBBE ESSERE L’ESTREMO SUD troppo a lontano rispetto al raggio d’azione del fronte.

Anzi qua si potrebbe avere anche  un possibile temporaneo aumento ulteriore delle temperature causato dal richiamo di aria calda dai quadranti meridionali.

 

Sembra proprio che per il sud Italia non ci sia scampo nel breve mentre per il nord e poi anche per il centro si potrebbe aprire una fase più instabile.

 

 

A seguire ennesimo IMPULSO AFRICANO A QUANTO PARE…  (da confermare).

Gli ultimi aggiornamenti però non vedono una ritirata, dell’anticiclone africano, anzi già dalla prossima settimana potrebbe rinforzare ulteriormente una volta passata la sfuriata temporalesca di domenica.

Un luglio che promette ancora molto caldo quindi con violenti temporali ad ogni minima interferenza.

Vi ricordate quando parlammo ad inizio estate che sarebbe stata costellata di eventi estremi… Ecco le prove stanno già arrivando.

Seguite tutti gli aggiornamenti.

Buona giornata e a presto 

Christian