COME QUANDO FUORI NEVICA

COME QUANDO FUORI NEVICA
METEOORSOBIANCO

Avete presente quelle sere, dove il cielo è quasi giallo pallido, e il freddo ha un profumo forte?

Quello è il momento che precede la neve.

Correva l’anno 1985.

Avevo 12 anni.

Il telegiornale allora segnava l’ora in cui poi si andav a dormire, perchè il giorno dopo c’era la scuola.

Andrea Baroni alla Tv annuncia il Burian.

Allora non avevo idea che quel vento avrebbe segnato la mia vita, che sarebbe diventato il segnale di un inverno di gioia e felicità. Che non mi avrebbe mai più lasciata.

Daltronde come si dice, il primo amore non si scorda mai, e io mi sono innamorata del Burian nel 1985.

E quella sera la neve io la sentivo.

La finestra della mia camera che di solito era avvolta nel buio, rifletteva la luce del lampione che attendeva il primo fiocco.

Il giorno dopo ci sarebbe stata la scuola. Invece no.

La nevicat del 1985 è passata ala storia, tre giorni di neve .

Intere città bloccate e scuole chiuse.

i bambini e la neve:amore puro

Coma quando fuori nevica, e la gioia implode.

L’Inverno che verrà avrà da raccontarne di storie come quelle del 1985.

Si tornerà bambini alzati la notte ad aspettare la neve sotto la luce  del lampione, vigile e attento.

E poi la si guarderà scendere con gli occhi rapiti e la bocca aperta, spalancheremo le finestre incuranti dell’inverno che invaderà le stanze.

Perchè la neve porta gioia, ferma il tempo, e ti riporta in quel momento di felicità unica che vai a ricercare sempre, anche in estate.

Quest’anno la Niña  il fenomeno meteo opposto al Niño, se cambia cambierà le sorti dell’inverno.

favorisce il flusso di correnti oceaniche verso il Mediterraneo e l’Italia.

SITUAZIONE IDEALE ANCHE PER NEVE SULLE ALPI, E ANCHE A BASSE QUOTE

Difficile fare una previsione ora, ma io l’ho detto gia un mese fa.

Tornerà l’inverno serio, quello che ci fa gioire e attendere alla finestra l’arrivo della neve.

Forse non per tutti. anche se io lo spero davvero.

Eppure quell’inverno, come quando fuori nevica è li.

In attesa di essere vissuto.

Da tutti.

Gli inverni che state vedendo ora sonodavvero degni del nome, e l’influenza è solo della Niña.

Nessuno azzarda previsioni.

La mia infatti non lo è.

La mia è una sensazione nuda e pura.

Ho sentito un estate estrema, sento un inverno pieno.

Non ci resta che attendere.

L’INVERNO TORNERA’ SERIO