Crea sito

C’ERA UNA VOLTA , LA RUGIADA

Io me la ricordo.

la trovavo spesso sulle ragnatele, piccole goccioline informi che restavano appese.

Ma come si forma?

FORMAZIONE

La rugiada è una precipitazione atmosferica in forma liquida che compare sul suolo e sulla vegetazione.

sI FORMA quando il vapore acqueo contenuto nell’aria viene a contatto con superfici rese fresche dall’irraggiamento e quindi condensa in gocce d’acqua.

la temperatura delle superfici non deve essere troppo bassa altrimenti il vapore si deposita

E SI FORMA LA BRINA

Nella stagione calda, la rugiada si forma per lo più su superfici che meno risentono del riscaldamento del terreno, come erba, foglie, tetti.

EFFETTI SULLA VEGETAZIONE

La rugiada è benefica per la vegetazione, perché mantiene alto il livello di umidità e perché riduce i danni dovuti ad eventuali periodi di siccità; è inoltre utile in quanto nelle zone desertiche questo fenomeno permette il formarsi della falda acquifera che alimenta i pozzi. Se dormi fuori, alla mattina ti troverai tutto bagnato.

PUNTO DI RUGIADA

L’aria può contenere solo quantità definite di vapore acqueo che variano a seconda della temperatura, quindi più l’aria è calda, maggiore sarà la quantità di vapore che può essere immagazzinata. Quando l’aria non è più in grado di trattenere altro vapore, si dice che ha raggiunto il “punto di saturazione”. Il vapore acqueo inizierà allora a tornare allo stato liquido tramite condensazione. La temperatura alla quale il vapore inizia a condensare è proprio detto”punto di rugiada”

al link https://www.centrometeosicilia.it/che-cose-la-rugiada-come-si-forma/

INFO WIKIPEDIA

 

Lascia un commento