BUONGIORNO DAL FREDDO: FEBBRAIO

Spread the love

Siamo già a Febbraio.

In men che non si dica staremo programmando le ferie(restrizioni permettendo).

E poi a pensare ad un altro inverno.

E lo so, sono avanti talmente avanti che sto già decorando l’albero.

Scherzi a parte, Febbraio è l’ago della bilancia dell’inverno, anzi era.

Si perchè davvero non possiamo dire cosa accadrà, finchè non accade.

L’anno scorso oggi nevicava, me lo ricordo bene eppure nessuno se lo aspettava, tranne chi come noi ci crediamo di continuo.

Oggi cè un sole da fare invidia ad Agosto, il vento è freddo ma non abbastanza per i miei gusti ma increspa il lago quel tanto che basta per dargli quell’aria arrogante che di solito ha nelle giornate invernali.

Si puo’ dire che vivo un inverno a metà, a volte mi sono svegliata con il freddo che piace a me, con l’erba del cortile sotto casa brillante di “brina” e altre volte come oggi sembra arrivare la Primavera.

Percio’ mi aspetto da Febbraio un mese di impegno.

E si perchè se vorrà dare il meglio di se dovrà davvero impegnarsi, un po’ come ieri che il vento si è alzato all’improvviso e nuvole nere da tempesta in atto hanno circondate le montagna dietro casa.

Per un attimo ho pensato”arriva” ma in realtà si è fermato li.

Bè poco male ha dato un po’ di respiro alle mie montagne che hanno sete di neve e acqua.

Febbraio il mese più invernale di tutti, ma come ho già detto le cose cambiano oppure tentano nuove strade per poi tornare.

Un ciclo naturale oppure voluto da un sistema che funziona da milioni di anni.

Febbraio mi piace, riserva sorprese senza mettere cartelloni.

Vado a dormire con il sole e mi sveglio che è tutto bianco.

LA Natura questa magnifica creatura sconosciuta e semplice, lasciamola lavorare.

Buongiorno dal freddo.

Barbara