lunedì, Febbraio 26, 2024
HomeMeteoBradisismo ai Campi Flegrei: in arrivo nuova zona rossa per il disastro....

Bradisismo ai Campi Flegrei: in arrivo nuova zona rossa per il disastro. Che cosa succederà adesso?

Il programma aggiornato per affrontare il rischio del bradisismo nei Campi Flegrei, nella sua versione del 2023 (ora orientato al 2024), è ancora in fase di sviluppo; tuttavia, c’è una buona notizia in arrivo sotto forma di finanziamenti. Il governo Meloni ha stanziato 4 milioni di euro (un importo modesto) destinati ai Comuni di Napoli, Pozzuoli e Bacoli per soddisfare le esigenze delle loro strutture di protezione civile.

Inoltre, il ministro per la Protezione Civile, Nello Musumeci, ha assicurato che saranno fornite “ulteriori risorse necessarie per il biennio“. Questa promessa è stata fatta durante un incontro al quale hanno partecipato anche il capo del dipartimento nazionale, Fabrizio Curcio, e l’assessore per la Protezione Civile della Regione Campania, Mario Morcone.

Bradisismo
Bradisismo dei Campi Flegrei 2023, Pozzuoli (Na)

Qual è la situazione attuale del bradisismo ai Campi Flegrei

Sotto l’aspetto geosismico e vulcanico, la condizione nei Campi Flegrei si mantiene invariata, come evidenziato nella relazione della Commissione Grandi Rischi, che è stata anticipata un mese fa. Sebbene si sia registrata una diminuzione dei terremoti e della velocità di sollevamento del suolo nelle ultime settimane, ciò non è sufficiente per dichiarare il pericolo cessato, specialmente considerando l’alta attività della caldera vulcanica.

Dal punto di vista normativo e burocratico, è necessario agire con tempestività. Il decreto legge Campi Flegrei 140, emanato il 12 ottobre scorso, non è ancora diventato legge, ma la situazione richiede azioni concrete. A tal fine, è stata già organizzata una riunione, e secondo quanto dichiarato da Musumeci, una successiva si terrà a breve: “Ho programmato un’ulteriore riunione di verifica per la prima metà di dicembre“.

Cosa è stato deciso ieri?

Quali sono state le decisioni prese nella giornata di ieri? Si è esaminato il “Piano di comunicazione alla popolazione“, una delle misure contemplate dal provvedimento del governo nazionale. Questo è stato affidato al coordinamento della Regione Campania in collaborazione con il dipartimento nazionale della Protezione Civile. E in stretta collaborazione con i centri di competenza della comunità scientifica. Questo piano mira a informare i residenti, gli studenti e persino i giornalisti sulla situazione attuale nei Campi Flegrei. L’obiettivo principale è prevenire il panico e, soprattutto, contrastare la diffusione di notizie false, particolarmente su piattaforme come TikTok, dove alcuni cercano di guadagnare visibilità.

Un’altra priorità, più complessa e approfondita, è la consapevolezza del rischio costante per coloro che abitano nell’area. Il piano, condiviso con i sindaci dei Comuni compresi nell’area della crisi bradisismica e vulcanica, diventerà operativo immediatamente dopo la sua presentazione. Nel frattempo, si sta lavorando alla valutazione della vulnerabilità degli edifici pubblici e privati nella zona rossa del bradisismo. L’obiettivo è di completare tale lavoro entro il 10 gennaio prossimo.

Il ministro Musumeci ha espresso soddisfazione per il rispetto dei tempi, considerando questa fase cruciale. Poiché coinvolge edifici sollecitati da numerose scosse sismiche, richiedendo un controllo immediato. Successivamente, sarà elaborato un piano dettagliato, la cosiddetta microzonazione del territorio. Questa delineerà una nuova area rossa per il rischio bradisismico, distinta da quella già definita per il rischio vulcanico-eruttivo.

RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments