BORGHI CHIEDE CHIAREZZA SULLA CRESCITA DEL TOCE DI 8M IN 2 ORE

BORGHI CHIEDE CHIAREZZA SULLA CRESCITA DEL TOCE DI 8M IN 2 ORE
Spread the love

Buongiorno a tutti.

A pochi giorni dall’alluvione che ha, messo in ginocchio il nord Italia e in primis la Val d’Ossola il parlamentare BORGHI chiede chiarezza sui motivi e del perché il fiume Toce che é cresciuto di  ben 8 metri in pochissime ore.

Borghi  ha fatto rilevare i ‘’come appaiano alquanto incongrui i livelli di crescita del fiume che in due ore è cresciuto di 8 metri nella sua portata’

Ci viene d’obbligo anche da appassionati meteo senza laurea dare una piccola e speriamo soddisfacente risposta a questa domanda che più che una domanda ci appare una polemica per scaricare le colpe come spesso avviene in Italia.

Rispondiamo..

Per risalire a un evento meteorologico così estremo, perlomeno da quando è stata attivata la rete di rilevazione regionale, bisogna andare indietro al 1958.

Da allora, in 62 anni, mai il cielo aveva scaricato una simile quantità di acqua in un periodo così breve….. 630 mm in 24 ore…..

Parliamo di una quantità di pioggia che generalmente cade sulla città di Torino in quasi un anno.
Ciò significa che nell’arco di una giornata, su di una superficie di un metro quadrato, si sono riversati rispettivamente 630 lt.
Il perché del toce che si è alzato così tanto, lo si trova in questi dati, che sarebbero stati già gravi così.

Mettiamo anche l’aggravante se così possiamo definirla che la pioggia è caduta nella stessa quantità a quote molto alte.

Questo per via dei venti di libeccio caldi che soffiavano sul nord Italia.

Vale a dire che tutta l’acqua caduta in soli si fa per dire  2250 km2, fino a quote oltre i 2500m si sono riversati a valle in pochissimo tempo. 

Se il fiume fosse stato dragato cosa che ormai non si può più fare, la differenza sarebbe stata ben poca.

Al massimo le migliaia di tonnellate di inerti  legna ecc che si sono riversati nel lago maggiore e su tutte le zone alluvionate sarebbero stati molto meno.

Nulla avrebbe limitato però  la portata d’acqua del toce che non ha retto, Come non hanno retto tutti fiumi settentrionali del Piemonte vedi il Sesia.

Questo è quanto nella speranza che  una cosa simile non accada mai più e che le istituzioni

Non facciano il solito scarica barile adesso che c’è vera necessità di aiuto.

Questo articolo è volto a sensibilizzare per tutti gli eventi avvenuti in Piemonte Liguria e Valle d’Aosta.

VICINI a tutti voi.

Un saluto a tutti e buona giornata.

Christian