BAMBINI SANI: FATEGLI VIVERE L’INVERNO

BAMBINI SANI: FATEGLI VIVERE L’INVERNO
Spread the love

 

In questi giorni dove sta nevicando tanto, lasciateli uscire fateli divertire che la neve rende felici e sprigiona la fantasia e la voglia di giocare 

 

 

Quando ero piccola, in casa di mio nonno, ma credo di qualunque nonno dei tempi andati, per scaldare la casa c’èra una stufa di ghisa nella stanza principale, che di solito era la cucina. Il resto della casa era al freddo, per non dire gelo.

Spesso il bagno era fuori, e ci si lavava con acqua talmente fredda che al mattino la rompevi, perchè aveva fatto ghiaccio.

Mio nonno mi parlava sempre delle stagioni, raccontandomi come ogni periodo avesso il suo perchè, dall’estate che scalda il terreno e fa maturare la frutta, all’inverno che con la sua brina protegge i germogli nel terreno e lo prepara alla prossima Primavera.

La stufa di ghisa che andava a legna rigorosamente raccolta nei boschi di Vignone, con dentro le pigne che bruciando davano profumo alla casa,e se trovavi le ghiande grosse allora l’inverno era assicurato.

Non era meteorologo, ma come ogni anziano

  1. aveva imparato a riconoscere i segnali dei cambiamenti, e mi diceva quando sarebbe arrivata la pioggia, e la neve .

Mi spiegava che ogni stagione aveva la sua importanza, e che la natura si regolava da sola.

La notte quando dormivo da lui la stanza era fredda, bè io non mi sono mai ammalata, e al mattino il latte caldo con la polenta per colazione mi scaldavano in un soffio.

FATELI GIOCARE

Giocavo nei boschi, sempre quando aveva appena piovuto, e quando nevicava non perdevo un attimo per stare fuori, quando tornavo a casa inzuppata fino al collo, con le guance consumate e la mani che credevo sarebbero cadute in mille pezzi tanto erano gelate, ero solo che felice.

Fateli giocare al freddo i bambini, dategli spazio nelle giornate di pioggia con due stivali per schizzare nelle pozzanghere, e se nevica lasciateli liberi di uscire senza cappello e senza guanti, cresceranno forti e non si ammaleranno , il caldo prolifera i batteri il freddo purifica.

In Finlandia i bambini vanno a scuola in bicicletta anche quando la temperatura fuori è sottozero.

I RACCONTI DEI NONNI

raccontategli dei nonni e di come misuravano il tempo, spiegate loro che adesso la casa è calda perchè ci sono termosifoni ovunque, ma che un tempo ci si scaldava tutti iniseme intorno a un focolare.

Mangiare la caldo dormire al freddo, questo mi dicevano una volta, ed è vero.Insegnateli a disinguere le stagioni a sentire il profumo dell’aria quando arriva la neve, a non aver paura dei temporali.

Cresceranno forti felici e motivati.