ATLANTIDE UN MITO SOMMERSO

ATLANTIDE UN MITO SOMMERSO
CONDIVIDI

tra mito e leggenda

La rovina di Atlantide e della sua grandezza ebbe origine all’interno, a causa della corruzione dei suoi abitanti.

Dapprima nobili e giusti, col tempo gli Atlantidi si trasformarono in aggressori avidi di potere e cercarono di assoggettare i paesi vicini (Americhe?).

In altre parole, un film già visto, alla faccia di chi sostiene che la storia non sia ciclica! Alla fine, però, vennero sconfitti dagli Ateniesi e la loro isola fu distrutta da una catastrofe naturale.

Platone (morto nel 347 a.C.) affermava che circa duecento anni prima dei suoi tempi, questa “storia vera” era stata raccontata all’ateniese Solone dai sacerdoti di Sais, la capitale del Basso Egitto.

https://www.tragicomico.it/il-mito-di-atlantide-raccontato-da-platone/

esploratori dei giorni nostri

Il viaggio di James Cameron

SANTORINI

L’eruzione minoica di Thera, anche riferita come eruzione di Thera o eruzione di Santorini, fu una vasta e catastrofica eruzione vulcanica  che si stima si sia verificata nella metà del secondo millennio a.C.

L’eruzione fu uno dei più grandi eventi vulcanici accaduti sulla Terra, documentata storicamente.

L’eruzione devastò l’isola di Thera (o Santorini), compreso l’insediamento minoico ad Akrotiri come pure aree comunitarie e agricole sulle isole vicine e sulle coste di Creta.

L’eruzione sembra avere ispirato certi miti greci e può avere causato scompiglio in Egitto.

In aggiunta, si è congetturato che l’eruzione minoica e la distruzione della città di Akrotiri avesse fornito la base o altrimenti l’ispirazione a Platone per la narrazione del mito di Atlantide.

WIKIPEDIA

https://www.sardiniapost.it/culture/alla-ricerca-di-atlantide-con-james-cameron-piu-fiction-che-documentario/

Mappa immaginaria realizzata per come avrebbbe pototo essere Atlantide

iL MIO PENSIERO

Leggendaria è dire poco.

Mitologica è un eufemismo.

Atlantide da più di duemila anni è seriamente la città più cercata del mondo.

Perché?

Perché pare che la sua esistenza, collocata tra le colonne d’Ercole, detto anche Stretto di Gibilterra l’ha resa una delle città più importanti mai esistite.

Per cultura e civiltà, per ciò che offriva.

Platone ne ha parlato descrivendo Atlantide come una grande nazione principalmente marittima, enormemente ricca, signora incontrastata del Mediterraneo fino all’Egitto e all’Etruria.

Atlantide una terra rigogliosa di risorse naturali: il legname, le pietre e i metalli preziosi abbondavano, come gli alberi da frutta, gli ortaggi e le erbe.

Se la Bibbia fosse stata scritta dopo l’avrebbero definita un “paradiso terrestre”!

Le sue montagne la riparavano dai venti del nord; animali selvatici e domestici, tra cui gli elefanti, la popolavano.

Senza contare i Re’, discendenti da Poseidone, regnavano sulle dieci regioni in cui era divisa l’isola, collaborando tra loro in pace e armonia.

Un recente documentario che ho visto su National Geographic Channel ha messo a confronto un esploratore e lui che da sempre ama questo tipo di esperienze mitiche alla ricerca di Atlantide, passando per la Sardegna, attraversando l’Isola di Santorini.

Atlantide sembra essere possibile ovunque.

Santorini isola della Grecia oggi meta stimata delle vacanze pare possa essere Atlantide,

la catastrofica eruzione vulcanica che porto alla completa immersione dell’isola Minoica e alla sua successiva formazione lavica racchiude un mistero e una leggenda ancora oggi da risolvere.

Intanto mi è venuta voglia di andar per mari alla ricerca di città sommerse….

E a voi?