Crea sito

ARGENTINA ANCORA NEVE

Persino James Cook, noto esploratore che ha circumnavigato il globo toccando le terre Polare, e l’Antardide, l’Australia ha detto che La Terra del Fuego è un territorio dalle mille risorse,passando dalle estati più calienti egli inverni più pesanti.

In questi giorni, come già detto in Argentina è piombato l’inverno: e che inverno.

Bariloche Argentina

CLIMA

A causa dell’ampiezza nella latitudine e nei rilievi, l’Argentina è soggetta a una grande varietà di climi. Di norma, il clima è prevalentemente temperato, con estremi che vanno dal subtropicale a nord al subpolare nell’estremo sud. Il nord del paese è caratterizzato da estati molto calde e umide, con inverni miti e secchi, ed è soggetto a periodiche siccità. L’Argentina centrale ha estati calde con temporali (che nell’Argentina occidentale producono alcune delle più imponenti grandinate del pianeta), e inverni freschi. Le regioni meridionali hanno estati fresche e inverni freddi con pesanti nevicate, specialmente nelle zone montuose. Le zone più elevate, a tutte le latitudini, sperimentano condizioni più rigide.

Wikipedia

Il vento più freddo che in questi giorni ha portato l’inverno si chiama Pampero, e soffia principalmente in Patagonia ed è protagonista di veri show nevosi, bellissimi.Invidia ora per chi sta al freddo e ha davanti a se un panorama invernale di tutto rispetto.

il Viento Norte, un vento caldo che può soffiare da nord nella seconda parte dell’inverno, creando condizioni miti; e il Zonda, un vento caldo e secco (si veda anche Föhn), che influenza l’Argentina centro-occidentale. Privato di tutta l’umidità durante i 6.000 metri di discesa dalle Ande, lo Zonda può soffiare per ore con raffiche fino a 120 km/h, alimentando gli incendi e causando danni. Quando soffia lo Zonda (giugno-novembre), tempeste di neve (viento blanco) si verificano alle maggiori altitudini.

VENTI

La Sudestada può considerarsi simile al Noreaster, anche se raramente coinvolge nevicate. Entrambi sono associati a un sistema di bassa pressione invernale. La sudestada solitamente modera le temperature fredde ma porta piogge molto forti, mari agitati e inondazioni costiere. È più comune nel tardo autunno e in inverno, lungo le coste dell’Argentina centrale e nell’estuario del Río de la Plata.

Fonte wikipedia